Qui sono accolti i “grigi”

Pubblichiamo le immagini che testimoniano lo stato degli spazi ricavati nell’ex reparto di neuropsichiatria infantile dell’ospedale San Francesco di Nuoro, riaperto «in fretta e furia» – a quanto si apprende da fonti ospedaliere – lo scorso sabato notte per “accogliere” i cosiddetti “grigi”. Uno spazio inadeguato, senza monitor per parametri vitali e con pochi arredi «dimensionati per giovani pazienti», «senza riscaldamento», come si legge anche nella lettera firmata da Francesco Cuccu pubblicata oggi su La Nuova Sardegna.

 

Nel numero del nostro settimanale in edicola, intanto, abbiamo riassunto gli ultimi mesi dal lockdown fino ad oggi e la confusione nella gestione della pandemia con particolare riferimento al balletto degli spostamenti dell’area Covid, tra nuova pediatria,  decimo piano e fino alla ventilata decisione, poi ritirata, di spostare i pazienti Covid nel reparto di Oncologia.

© riproduzione riservata