Alluvione Bitti, domande per contributi

In conseguenza degli eventi calamitosi che hanno colpito il Comune di Bitti in data 28 novembre 2020, i soggetti privati che hanno subito danni al patrimonio edilizio abitativo, ai beni mobili ivi ubicati, ai beni mobili registrati, alle attività economiche e produttive, con l’esclusione delle attività afferenti al comparto agricolo e/o zootecnico, possono compilare le schede per la ricognizione dei fabbisogni per il ripristino delle strutture e delle infrastrutture danneggiate e/o presentare domanda per la concessione di contributi. Negli allegato all’ordinanza del Direttore generale della protezione civile n. 1 del 19.2.2021 sono definiti i criteri per la determinazione e la concessione dei contributi ed è allegata la modulistica necessaria per presentare domanda. La documentazione è scaricabile anche dal sito www.sardegnaambiente.it/protezionecivile e dal sito www.comune.bitti.nu.it ed è disponibile presso lo Sportello attivo a Bitti in via Galileo Galilei sn (accesso inferiore sede Parco Tepilora) dell’Ufficio del Commissario delegato per l’emergenza 2020 ex OCDPC 721/2020 e della Direzione generale della protezione civile. Coloro che avessero già presentato domanda nella fase preliminare di raccolta dei moduli di ricognizione dei danni, possono integrarla o sostituirla, nonché chiederne copia, direttamente presso lo Sportello sopraindicato.
La documentazione dovrà essere presentata a mano presso lo Sportello di via Galileo Galilei s.n.c. a Bitti (accesso inferiore sede Parco Tepilora) entro il 5.3.2021. In alternativa, la domanda può essere spedita: tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo pres.protezione.civile@pec.regione.sardegna.it; a mezzo posta con raccomandata a.r. all’indirizzo: Direzione generale della protezione civile – via Vittorio Veneto n. 28 – 09123 Cagliari.

Foto alluvione di Cristian Mascia

© riproduzione riservata