Votanti al 53.75%, Nuoro regge nonostante i pastori

Secondo i dati parziali nella circoscrizione regionale alla chiusura dei seggi, la percentuale finale dei votanti non si dovrebbe scostare di molto dal 53.75% comunicato dalla Regione come dato finale provvisorio alle ore 23,27, contro il 52,23% % del 2014. La circoscrizione di Nuoro si è fermata  al 53,17% (57,8% cinque anni fa). A Nuoro città  ha votato il 57,18% rispetto al precedente 58.92%. La protesta del latte da parte dei pastori ha inciso pesantemente come si può vedere dai dati di alcuni paesi campione. A Orune dove più che di mobilitazione si deve parlare di cronaca nera visto che stamattina due uomini armati e mascherati hanno costretto l’autista che trasportava latte a fermarsi e svuotare l’autocisterna, ha votato il 48,54 rispetto al 58.16 di cinque anni fa. A Lula con il 32,66% dei votanti (42,83% nel 2015 )si è registrata alle 22 la percentuale più bassa della circoscrizione di Nuoro. A Lodine la percentuale più alta, 72,67%, unico Comune ad aver superato la soglia del 70%. Sopra la soglia del 60%  Aritzo, Belvì, Birori, Gavoi, Macomer, Meana Sardo, Oliena, Ollolai, Ovodda, Teti e Tonara. Sotto il 50% dei votanti Bolotana, Dualchi, Gadoni, Lei, Lodè, Lula, Noragugume, Onanì, Oniferi, Orani, Orotelli, Ortueri, Orune, Osidda, Ottana, Sindia, Siniscola e Torpè.

Alcuni paesi-campione utili che possono stimolare una prima analisi dell’astensionismo: Siniscola 40,82% (48,94 nel 2014); Macomer 60,32% (57,45); Bitti 55,75% (55,43%); Dorgali 51,08% (57,03%); Oliena 60,08% (67,16); Orgosolo 52,10% (62,46); Fonni 56,41% (70,21); Desulo 56,68% (63,95); Ollolai (64,76);  Ottana (52,81).

 

 

Le altre circoscrizioni provinciali: Cagliari (51,38 nel 2014); Oristano (49,71%); Sassari (55,23); Medio Campidano (46,92); Carbonia-Iglesias (48,82%); Ogliastra (55,71); Olbia-Tempio (52,27)

Lo scrutino dei voti inizierà domani mattina alle 7 e dovrà concludersi entro le 19: se un seggio non avrà chiuso allo spoglio delle schede procederà il tribunale.