Università, idee per rilanciare Ottana

È stato presentato sabato scorso – 29 settembre – a Ottana dall’associazione di promozione sociale “Progetto Giovani” e dall’associazione culturale “Sardegna Al Massimo”, la prima edizione del “Concorso di idee per la riqualificazione del polo industriale di Ottana”, indirizzato agli studenti residenti in Sardegna iscritti ai corsi di laurea magistrale delle Facoltà di Ingegneria e Architettura e di quelle del polo di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche. Le due associazioni mettono a disposizione per il primo premio mentre al secondo premio concorreranno il Comune di Ottana e il Consorzio industriale provinciale con il patrocinio gratuito dell’Università di Cagliari che metterà a disposizione i quattro professori universitari che comporranno la giuria: i professori, Michele Mascia (Ingegneria chimica), Massimo Barbaro (Ingegneria elettrica-elettronica), Giorgia De Gioannis (Ingegneria Ambientale), Dessì (Economia).docenti per la giuria. Obiettivo del concorso è promuovere idee per il rilancio dell’area industriale di Ottana, con particolare riferimento allo sviluppo di processi innovativi e sostenibili, che possano fornire nuove opportunità occupazionali alla comunità locale attraverso elaborazioni svolte da studenti universitari, i quali, potranno mettere in pratica quanto appreso durante il proprio percorso di studi, contribuendo così a far crescere in essi la consapevolezza dei propri mezzi: «I concorrenti – si legge nel bando di concorso – devono necessariamente costituirsi in gruppi, i cui componenti devono provenire da almeno tre corsi di laurea differenti in modo tale da garantire la multidisciplinarietà». Le iscrizioni sono aperte da lunedì 1 ottobre 2018 sino a venerdì 19 ottobre 2018. Gli elaborati dovranno essere consegnati venerdì 21 dicembre, mentre entro il 18 gennaio 2019 saranno comunicati i vincitori e la data della premiazione che si terrà a Ottana. Gli scopi e i dettagli del concorso sono stati illustrati sabato a Ottana dove sono state forniti anche alcuni indirizzi. In particolare, gli studenti dovranno disegnare una nuova attività industriale che rispetti i canoni delle filosofie green, dell’eco-sostenibilità, dell’eco-compatibilità e dell’economia circolare (riciclo e riuso di rifiuti e materiali, lotta allo spreco, energie rinnovabili nel concetto di sistema capace di autogenerarsi). Una filosofia che non può che partire dall’utilizzo dei prodotti locali, lo sfruttamento degli scarti agricoli, dell’allevamento, nel rispetto delle professionalità del sito industriale, delle tradizioni e delle peculiarità del territorio Prima dell’incontro Un gruppo di studenti universitari arrivati in pullman da Cagliari hanno preso parte a una visita guidata nell’area industriale curata dal presidente del Consorzio industriale provinciale di Nuoro Piero Guiso e dal sindaco di Ottana, Franco Saba. Al dibattito conclusivo hanno preso parte anche i presidenti delle due associazioni organizzatrici (Francesco Pitirra e Alessio Siciliano), il referente didattico per l’Università di Cagliari Michele Mascia, l’amministratore straordinario della Provincia di Nuoro Costantino Tidu e il consigliere regionale Roberto Deriu. Il bando è scaricabile dalla pagina Facebook