Un veicolo per i disabili a Gavoi e Ollolai

Un furgone attrezzato per il trasporto dei disabili sarà consegnato domani – sabato 30 marzo – alla delegazione di Gavoi-Ollolai dell’Adi (Associazione Diocesana Insieme). L’appuntamento, patrocinato dall’amministrazione comunale gavoese, è per le 15.30 nel cortile di Casa Maoddi quando la società “Nuova mobilità sarda” di Renato Asoni e Roberto Porcheri affiderà il mezzo in comodato d’uso all’associazione di volontariato che potrà destinarlo ai suoi scopi sociali grazie al contributo di 21 sponsor che copriranno tutte le spese. L’iniziativa rientra nel progetto “Libertà in movimento” che si sta attuando in numeri centri della provincia e si colloca – spiegano i volontari dell’Adi – «tra le attività di sostegno ai più deboli che ci vedono impegnati, rappresentando un esempio di collaborazione tra associazioni di volontariato, pubblica amministrazione e tessuto economico e produttivo che consente alla comunità di dotarsi di un veicolo appositamente allestito e attrezzato con sollevatore omologato per il trasporto di persone con limitare capacità motorie. Il mezzo sarà a disposizione anche di altre associazioni di volontariato sempre per gli stessi servizi che saranno assicurati gratuitamente. Avere a disposizione un veicolo dotate di caratteristiche tecniche in grado di ospitare e trasportare persone non autosufficienti – sottolinea la presidente dell’Associazione Diocesana Insieme Gavoi-Ollolai, Maria Moro ci consentirà di avere una maggiore presenza sul territorio e offrire un ulteriore servizio a persone con disabilità che altrimenti avrebbero difficoltà a spostarsi».

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn