Un unico vescovo per Nuoro e Lanusei

Da oggi monsignor Antonello Mura è vescovo di Nuoro e Lanusei. Il significato della nomina pubblicata stamane nel Bollettino della Sala Stampa della Santa Sede è stata spiegata dall’interessato in un comunicato comparso nei siti web delle diocesi interessate (http://www.diocesidinuoro.it/un-unico-vescovo-per-nuoro-e-lanusei/  e https://www.diocesilanusei.it/modules.php?modulo=mkNews&idcontent=612).

Scrive il vescovo Antonello: «La notizia di oggi, 9 aprile, comunicata dalla Sala Stampa della Santa Sede rende noto che papa Francesco mi ha nominato Vescovo di Lanusei, differentemente dall’incarico datomi il 2 luglio 2019, quando – in seguito alla nomina a Vescovo di Nuoro – fui nominato Amministratore Apostolico. In poche parole, da oggi la dicitura corretta è la seguente: Vescovo di Nuoro e di Lanusei. Le due Diocesi sono cioè unite nel ministero episcopale, in persona Episcopi, ma esse rimangono due: circoscrizioni ecclesiastiche separate ed indipendenti e come tali dovranno essere governate. Certamente, come è avvenuto anche in questi mesi, nulla vieta che si delineino e si attuino col tempo percorsi unitari di formazione del clero e del laicato oltre che, se necessario, anche di interscambio nello stesso esercizio del ministero. Senza dimenticare che da qualche anno è concreta una fattiva collaborazione che ha portato alla nascita del Tribunale ecclesiastico interdiocesano».
Conclude monsignor Antonello Mura: «Ringrazio di cuore il Santo Padre per la sollecitudine nei confronti delle nostre due Diocesi, oltre che per la fiducia che continua a manifestarmi, mentre confermo ai presbiteri, ai diaconi, alle religiose e ai religiosi, ai seminaristi e, insieme a loro e grazie a loro, a tutto il popolo di Dio – nelle sue diverse espressioni laicali – la mia totale dedizione per l’annuncio del Vangelo e per l’edificazione della Chiesa nelle nostre realtà».