Un contagiato arrivato per lavoro da Reggio Emilia

Ufficialmente nessun nuovo contagio in Sardegna nelle ultime 24 ore,  ma in realtà nel data base dell’Unità di crisi non è stato evidentemente censito ancora inserito il caso di un un tecnico di macchine per l’industria alimentare arrivato due giorni fa a Cagliari da Reggio Emilia e risultato positivo a ben due tamponi e tre ceppi del corinavirus con il conseguente ricovero all’ospedale della Santissima Trinità e le messa in quarantena di dodici persone entrate in contatto con lui, dieci nelle aziende dove ha lavorato e due nell’hotel dove ha soggiornato.

Ufficialmente i casi di positività al coronavirus sono quindi fermi a quota 1.356, ne risultano quindi decurtati i 17 operatori sanitari dell’ospedale di Nuoro che losteso assessore alla sanità Mario Nieddu ha ieri definito “falsi positivi”, presunte visite di un focolaio inesistente come si scoperto solo nei giorni scorsi quanto le analisi sierologiche hanno accertato che i 17 medici e infermieri nuoresi non avevano sviluppato gli anticorpi e quindi non erano masi stati colpiti dal virus di Covid-19.

Per tornare ai dati oggi in Sardegna si registra purtroppo una nuova vittima (un uomo di Selargius) che porta il totale dei decessi a 128. Sui dalla Protezione civile nazionale, infine, a oggi in Sardegna risultano eseguiti 48.189 test; i  pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 78, di cui sei in terapia intensiva, mentre 242 sono le persone in isolamento domiciliare. Le persone guarite sono 922.

 

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn