Tutti quanti voglion fare jazz

È tempo di iscrizioni per i Seminari Nuoro Jazz 2018. L’immancabile appuntamento dell’estate nel capoluogo barbaricino dal 21 al 31 agosto taglierà il ragguardevole traguardo della sua trentesima edizione. L’iniziativa didattica promossa dall’ Ente Musicale di Nuoro con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato alla Cultura e Assessorato al Turismo), della Fondazione di Sardegna, del Comune di Nuoro e dell’Istituto Superiore Regionale Etnografico, si annuncia ancora una volta come una full immersion di undici giorni nello studio e nella pratica del jazz.
A tenere le lezioni sarà il corpo docente già impegnato nelle ultime edizioni e coordinato dal direttore artistico dei Seminari, il pianista Roberto Cipelli, ne fanno parte Emanuele Cisi (in cattedra per la classe di sassofono), Fulvio Sigurtà (tromba), Francesca Corrias (canto jazz e laboratorio vocale), Dado Moroni(pianoforte e tastiere), Marcella Carboni (arpa jazz), Max De Aloe (armonica cromatica e fisarmonica), Bebo Ferra (chitarra), Paolino Dalla Porta (contrabbasso), Salvatore Maltana (basso elettrico), Stefano Bagnoli (batteria), Salvatore Spano (pianoforte e tastiere) e Enrico Merlin (storia del jazz).
Due masterclass completano, come sempre, l’offerta formativa: quest’anno spetterà a Paolo Angeli con la sua ingegnosa “chitarra sarda preparata” il compito di condurre quella dedicata alla musica tradizionale. E sarà Peter Bernstein, il grande chitarrista newyorkese, a tenere la masterclass internazionale. Ritornano infine (ed è la quarta volta consecutiva) il corso per fonici e quello riservato ai musicisti condotti dall’ingegnere del suono Marti Jane Robertson.
L’iscrizione ai seminari costa 230 euro se effettuata entro il 30 aprile; dal primo maggio la retta sale invece a 290 euro. Info e iscrizioni su www.entemusicalenuoro.it

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn