Tavolo del latte senza Mps e Coldiretti

Almeno due posti vuoti al Tavolo del latte in corso nel palazzo della Regione assediato da centinaia di pastori (foto sopra) e sotto la pressione delle manifestazioni che anche oggi sono proseguite in tutta la Sardegna. Secondo quanto si è appreso confermata l’assenza di Coldiretti, non si sono presentati neanche i rappresentanti del Movimento pastori sardi. Secondo quanto deciso una settimana fa, quando l’incontro è stato rinviato scatenando le proteste in tutta l’Isola, gli industriali dovrebbero ufficializzare la risposta sul prezzo minimo. Intanto proseguono in tutta la Sardegna le manifestazioni, con molti dimostranti che nel pomeriggio si sono mossi verso Cagliari. Da segnalare in Barbagia tra i tanti altri i sit-in di Oliena e Orgosolo, negozi chiusi anche a Dorgali, Siniscola e Posada . Particolarmente tesa la situazione al bivio di Lula sulla Statale 131 Dcn che praticamente ha isolato la Baronia dal capoluogo, compresi porto e aeroporto di Olbia. Ispezionati dai manifestanti anche i camion. In un Tir sarebbe stata scoperta carne polacca con doppia etichetta italiana: i pastori hanno chiesto l’intervento dei veterinari della Assl di Nuoro.