Siniscola in preghiera per Le Grazie

È in corso a Siniscola la novena de Le Grazie in vista della festa della Madonna in programma per domenica 14 ottobre. Secondo il programma stabilito dal parroco don Salvatore Orunesu, insieme ai suoi collaboratori il mattino alle ore 7 la Messa viene celebrata nella chiesa dedicata alla Vergine e alle ore 18 nella parrocchiale di San Giovanni. Tema della riflessione quest’anno che sta caratterizzando l’omelia proposta dai sacerdoti nella funzione pomeridiana  l’esortazione apostolica “Il Culto Mariano” del beato papa Paolo VI che verrà proclamato santo proprio domenica, festa della Madonna. Tra gli appuntamenti particolari, molto sentito domani – giovedì 11 ottobre – alle ore 17, la Messa dei malati: a chi soffre di patologie serie verrà amministrato il sacramento dell’Unzione degli Infermi, mentre venerdì 12, alle 17 verrà esposto il Santissimo e alle 18 la funzione in onore di san Pio da Pietrelcina. Venerdì iniziano anche gli appuntamenti civili organizzati dai fedales nati nel  1972 che con varie iniziative si sono impegnati tutto l’anno per finanziare la festa che si celebra da 241 anni e negli ultimi tempi ha visto il trasferimento di alcune manifestazioni dalla piazza de Le Grazie (dove alle 21, dopo un pomeriggio all’insegna dell’animazione per i bambini, gli amanti della poesia sarda potranno assistere alla gara tra gli improvvisatori Peppino Donaera, Salvatore Ladu e Celestino Mureddu accompagnati dal tenore “Montalbo” di Siniscola) a piazza Don Migliorisi  che, sempre venerdì, ospiterà le gag comiche di Carmine Faraco e la musica di Morgana Brais e dei “The Vaghi”, tribute band dei Beatles. Doppio palco anche sabato con gli Etnias che alle 21.3o suoneranno a Le Grazie e, un’ora dopo gli Stadio anella piazza principale. Domenica 14 ottobre, festa di Nostra Signora de Le Grazie, Sante Messe verranno in parrocchia ai soliti orari festivi e nel vicino santuario alle ore 9 e alle 10. Nel pomeriggio, la processione col simulacro della Madonna, accompagnata dai canti dai cori “Montalbo” e “Santa Lucia” di Siniscola, partirà alle 17 dalla chiesa de Le Grazie aperta dai cavalieri (iscrizioni entro venerdì 12 presso il Comando dei vigili urbani), dagli sbandieratori di Sassari e dai gruppi folk “Juanne Piu”, “Cuccuru ‘e Jana” e “La Caletta” di Siniscola, “Saludos” di Nuoro, “Norkalis” di Orune, “Valenza” di Nuragus e “Santa Barbara” di Macomer, per percorrere le vie De Gasperi, Roma e Sassari. La processione si concluderà nella chiesa parrocchiale dove verrà celebrata la Messa Solenne presieduta dal vescovo di Ozieri monsignor Corrado Melis, concelebrata dai sacerdoti della forania e cantata dalla corale “San Giovanni Battista”.

 Tra gli appuntamenti civili, sempre domenica alle 21.30 in piazza Don Migliorisi alle 21.30 il concerto di Maria Giovanna Cherchi, mentre un’ora prima nella piazza della chiesa si esibiranno i gruppi folk presenti alla processione e i tenores “Luisu Ozanu” di Siniscola, “Nunnale” di Orune e “Untana vona” di Orgosolo. Lunedì, chiusura della festa, con Sante Messe nella chiesa de Le Grazie alle ore 10 (estrazione della prioressa) e alle ore 18. Infine nella piazza del santuario alle 21 serata dedicata agli appassionati del canto a chitarra che potranno gustarsi l’esibizione di Emanuele Bazzoni, Franco Dessena, Marco Manca e Adriano Piredda accompagnati alla fisarmonica da Claudio Dessena e alla chitarra da Bruno Maludrottu; nella piazza principale  con dj Set, Traslo e Matrix, lo “Zoo di 105” con Palmieri, Nise e Alisei. Alle 23.30 il cambio “de sa pandela” e alle 24 l’estrazione dei numeri vincenti della sottoscrizione a premi.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn