Siniscola in festa per la Madonna de Le Grazie

È in corso a Siniscola la novena in preparazione delle festa della Madonna de Le Grazie. Da oggi – 30 settembre – fino all’8 ottobre nella chiesa dedicata alla Madonna ogni giorno alle 17 la Santa Messa sarà preceduta dal Rosario. Giovedì 5 ottobre alle ore 17, nella piazza antistante la chiesa è in programma la Messa per i malati. Sempre giovedì a cura dell’Avis nella zona di Duai (rifornitore Tamoil) sosterà l’autoemoteca per dare ai volontari la possibilità di donare il sangue. Dalla stessa chiesa della Madonna de Le Grazie domenica 8 ottobre alle 17 partirà la processione per le vie della città accompagnata dai gruppi folk, il coro Santa Lucia di Siniscola e la banda musicale di Berchidda che si concluderà nella parrocchia di San Giovanni Battista con la celebrazione della Messa Solenne. Lunedì 9 ottobre alle 10.30 Santa Messa nella chiesa della Madonna de Le Grazie al centro del paese (via Sassari) costruita tra il 1640 e il 1670 con il suo campanile a vela, la navata unica con la volta a botte che termina nel presbiterio rialzato e separato da due balaustre marmoree e l’altare sormontato da un timpano spezzato sorretto da quattro colonne che ospita la piccola statua in legno della Madonna de Le Grazie più antica dell’immagine che viene portata in processione.

 

Agli appuntamenti religiosi si accompagna un ricco programma di manifestazioni civili organizzato dal Comitato dei nati nel 1971 che per tutto l’anno ha lavorato per organizzare la festa nelle due piazze interessate – Le Grazie e Don Migliorisi – dove per accontentare tutti i gusti si terranno gli eventi in contemporanea.

 

Si inizierà venerdì 6 ottobre alle ore 17 con il “Ricchi Murru show” dedicato ai bambini: alle 18.30 esibizione itinerante (partenza dalla Casa di riposo) del Coro Montalbo diretto dal maestro Gianpaolo Selloni, mentre Gianluigi Doddo e il gruppo “Ballos e ammentos” animeranno i balli in piazza. Alle 21 in piazza Le Grazie gara di poesia estemporanea tra gli improvvisatori Buno Agus, Giuseppe Porcu e Dionigi Bitti accompagnati dal tenores “Montalbo” di Siniscola. I poeti nella mattinata di venerdì incontreranno gli alunni delle scuole per stimolare la conoscenza di questa tradizione. In piazza Don Migliorisi alle 21.30 gli “Ars Sonorum” suoneranno anticipando e seguendo il L’Antonio Mezzancella show (ore 22.30). Sabato 7 ottobre due appuntamenti fuori città: alle 8 nel campo di tiro a volo di “Unnicchedda” il memorial “Ettore Evangelisti” e alle 15.30 nel galoppatoio di Sant’Elene la corsa a cavallo alla stella in coppia. In piazza Le Grazie, invece, apertura di giornata dedicata ai bambini alle ore 10.30 Magic Baloon con Maria Grazia e Nicoletta, truccabimbi, palloncini e zucchero filato. Alle 12.30 pranzo musicale con i “Bfolky”; alle 16.30 spettacoli per bambini con Spiderman; 18:30 il gruppo le maschere etniche del gruppo “Tintinnatos” sfileranno in via Sassari e via Roma mentre in piazza animeranno i balli sardi con Alessio Piga e ancora i “Ballos e ammentos”. Concluderà la giornata alle 21.30 il concerto dei “Gentiles” in piazza Le Grazie. Musica moderna invece in piazza Migliorisi con ore 21:30 “Eiffel 65” (ore 21.30), i “Noche de traversuras” (23) e il “Maus-Crew show” alle ore 0.30.

Saranno gli scout ad animare la festa dedicata ai bambini che alle 11 aprirà la giornata di domenica 8 ottobre che continuerà alle 12.30 col pranzo musicale con “Martis Berry”, mentre alle 18.30 il Coro Santa Lucia terrà un concerto itinerante lungo via Sassari e Roma e, infine, conclusione della serata con uno spettacolo folk con i gruppi che nel pomeriggio prenderanno parte alla processione: “Juanne Piu” e “Cuccuru ‘e janas” di Siniscola, “Villanova” di Cagliari, “Tradizioni popolari” di Macomer, “Cambales” di Irgoli, “Eugenio Chessa” di Torpè e i tenores locali “Luisu Ozanu”, “Ususule” e “Santu Jacu”. In piazza Migliorisi alle 21.30 “Isola in festa. Oches e sonos dae Siniscola con Giuliano Marongiu, Massimo Pitzalis, Carla Denule, Laura Spano, Cecilia Concas, Roberto Tangianu e il Gruppo Arkanos. Mattinata e pomeriggio dedicata ai bambini anche lunedì 9 ottobre: alle ore 10 il laboratorio “Il gioco mi fa bello, la mia Festa delle Grazie” con Monica Sotgiu e Miriam Cossu (massimo 30 partecipanti, iscrizioni telefonando al numero 329/4967229) e alle 16 “Ricchi Murru show” con la compagnia “Volere volare”; alle 18.30 balli in piazza con Antonio Fenu e il gruppo “Ballos e ammentos”. In piazza Migliorisi alle 21.30 l’atteso concerto dei “Nomadi”, mentre per gli amanti della tradizione in piazza Le Grazie alle 21 canti a chitarra con Emanuele Bazzoni, Franco Figos, Marco Manca, Franco Denanni accompagnati alla chitarra da Alessandro Carta e alla fisarmonica da Gianuario Sannia. Alle 23.30 cambio della pandela con la Leva ‘71 che passerà il testimone ai nati nel 1972 che inizieranno da subito a lavorare per la festa del prossimo anno.