Sigillo storico sul Caffè Tettamanzi

Ora c’è tanto di targa a testimoniare che il Caffè Tettamanzi di Nuoro fa parte, unico in Sardegna, dei locali storici d’Italia. Con la consegna del riconoscimento, nei giorni scorsi il Ministero ha messo l’ultimo sigillo dopo il decreto della Commissione regionale ministeriale dei Beni e delle attività culturali e del turismo di un anno fa (12 ottobre) che ha accolto l’istanza delle sorelle Giovanna Maria e Paola Murgia, proprietarie dell’immobile determinate nel sollecitare un atto che, oltre al riconoscere il valore storico e culturale, preserva il locale aperto 140 anni fa (https://www.ortobene.net/lo-storico-bar-promosso-bene-artistico/) sottoponendolo volontariamente a tutte le disposizioni di tutela previsti per i beni artistici. Un passaggio fondamentale del bar storico particolarmente caldeggiato dal gestore Gianfranco Canneddu che ha fatto del locale un cenacolo culturale con una serie di iniziative e in particolare con i martedì letterari curati dal giornalista Angelo Altea che ha seguito personalmente la pratica per il riconoscimento ministeriale.