Scuola, novità per la mensa e libri di testo

In vista dell’inizio del nuovo anno scolastico l’assessore alla Pubblica istruzione Sebastian Cocco (foto in alto) ha fatto il punto della situazione, soffermandosi in particolare su alcune novità per quanto riguarda i servizi rivolti agli alunni e una serie di azioni messe in essere dall’amministrazione per permettere un avvio delle lezioni sereno, riassunte in una nota dell’Ufficio stampa del Comune redatta per capitoli

MENSA

A seguito della nuova gara d’appalto, il Comune di Nuoro, a decorrere dall’1 ottobre 2018, garantirà il servizio mensa non solo per la scuola dell’infanzia, il cui costo rimane invariato, ma per la prima volta anche per le scuole primarie a tempo pieno dando risposta alle numerose famiglie che chiedevano una garanzia sulla qualità (prodotti locali di sicura tracciabilità) e sulla quantità dei pasti erogati. «Obiettivo dell’amministrazione è quello di considerare la mensa non come un servizio aggiuntivo, ma come un’attività altrettanto importante nel processo formativo del bambino», dice Cocco, «inoltre i dati confermano che dove la mensa funziona si abbassa la dispersione scolastica e per invertire questo trend abbiamo deciso di investire ulteriormente fino a un tetto di 400 mila euro». Secondo il capitolato il nuovo gestore deve fornire arredi moderni e salubri non solo per le cucine ma anche per gli spazi in cui i bambini consumeranno i pasti; a tal proposito sono state già acquistate circa 130 sedute a norma. Previsti anche  laboratori didattici finalizzati a infondere nei bambini la cultura della corretta alimentazione «intesa da un lato come consapevolezza di quello che si consuma e, dall’altro, sul valore sociale del cibo e dell’importanza dell’eliminazione degli sprechi», spiega ancora l’assessore  sottolineando il valore delle politiche educative anche quando si parla di cibo.

FORNITURA DEI LIBRI DI TESTO

Quest’anno è stato reintrodotto il meccanismo delle cosiddette cedole. Negli ultimi due anni, cosi come previsto dalla legge, l’Amministrazione ha seguito la procedura della gara pubblica, che aveva creato qualche incomprensione con le librerie cittadine, che pure si erano aggiudicate la fornitura nel 2016.I genitori, invece, già da settembre potranno andare direttamente nelle librerie, auspicabilmente quelle locali, e acquistare i libri proprio con le apposite cedole

ARREDI

 Negli scorsi mesi il Comune ha richiesto agli Istituti Comprensivi di far conoscere il fabbisogno di arredi e suppellettili che ha portato a un regolare bando di gara, è stato acquistato materiale per circa 30 mila euro ponendo fineanche in questo caso a quelle situazioni spiacevoli, naturalmente per i bambini, che utilizzavano sedie e banchi non a misura.

LIQUIDAZIONE CONTRIBUTI

Infine, sono in atto le liquidazioni in favore dei beneficiari delle borse di studio a sostegno delle spese per le famiglie e le liquidazioni ai beneficiari del contributo per l’acquisto dei libri di testo per l’anno 2017/2018. Sono in liquidazione già da giugno presso il Banco di Sardegna.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn