Scuola di musica, la grande dimenticata

I docenti e il direttore della scuola civica di musica “Antonietta Chironi” di Nuoro, rendono noto lo stato di incertezza e abbandono nel quale si trovano insieme agli alunni, a causa di un passaggio di consegne avvenuto con un anno e mezzo di ritardo tra gli enti che gestiscono il personale. L’anno scolastico – si legge in una nota condivisa da tutti i docenti della Scuola diretta da Andrea Ivaldi -, iniziato in forte ritardo grazie a una proroga (fino al 31 dicembre scorso) data alla vecchia cooperativa, la DOC Educational, ha subito poi un ulteriore stop a cui l’Amministrazione ha sopperito con un’ulteriore deroga fino a fine febbraio. “E adesso la scuola è chiusa, ci troviamo di nuovo fermi, senza poter dare notizie certe all’utenza, poiché la nuova gestione non ha ancora iniziato con le pratiche di assunzione”. A quanto pare – prosegue la nota – questa importante realtà che per anni è stato un modello di scuola per tutta la Sardegna e che ha dato la possibilità a tantissime persone di affrontare un percorso di studi musicale, sopperendo alla mancanza in città di un conservatorio, non interessa a nessuno.
E pensare che quest’anno – conclude amaramente il documento – la scuola compirebbe 40 anni. Forse.