Scende in campo sa Nazionale sarda de bocìa

Si stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli organizzativi per la partita d’esordio della Nazionale sarda di calcio. o se preferite sa Nazionale sarda de bocìa, in programma a Nuoro martedì 19 marzo alle ore 18.30 allo stadio “Frogheri”. Grande attesa e curiosità attorno all’iniziativa, dimostrate anche dalla risposta alla prima campagna di azionariato popolare sfociata nell’adesione di oltre 1300 sardi che hanno voluto dare un contributo per costruire la loro Nazionale Quattro Mori con un progetto partecipato che parte dal basso.

«Lo sport, e in particolare il calcio, hanno un potere sociale: quello di avvicinare e stringere relazioni di amicizia tra culture diverse. Sono moltiplicatori di ricchezza. Per questo, per il debutto della Nazionale Sarda abbiamo deciso di coinvolgere chi è venuto in Sardegna dal resto del mondo per giocare a calcio, sostiene il presidente di FINS (Federatzione Isport Natzionale Sardu) Gabrielli Cossu spiegando la scelta di voler sfidare nel debutto una rappresentativa di stranieri che giocano nei club sardi selezionata e allenata da George Dossou, ex-giocatore di origine senegalese, attualmente dirigente della Nuorese. Gli Istràngios saranno il primo banco di prova per la nazionale sarda guidata da Bernardo Mereu. «Abbiamo voluto approfittare della pausa di campionato per iniziare a saggiare la rosa a disposizione di Mister Mereu in vista dei prossimi appuntamenti – ha puntualizzato il direttore generale Vittorio Sanna – e abbiamo avuto una risposta estremamente positiva, in termini di motivazioni e adesione da parte di tutti i giocatori e dalla maggior parte delle società, nonostante il momento della stagione sia decisivo per gli obiettivi di tutti i club. Siamo molto felici che in così tanti abbiano colto il valore culturale, oltre che sportivo, della Natzionale Sarda». Dei 50 convocati (https://www.ortobene.net/calcio-la-nazionale-sarda-debutta-nuoro/), hanno assicurato la presenza a Nuoro nomi di rilievo come  Robert Acquafresca, già attaccante del Cagliari, sardo di adozione e sposato in Sardegna dove risiede da molti anni, in arrivo dalla Svizzera dove milita nel Sion. A centrocampo sarà invece schierato Claudio Pani, attualmente giocatore  a Malta del Sliema Wanderers dopo aver vestito le maglie diCagliari, Modena e Triestina. Entrambi i giocatori hanno espresso grande entusiasmo e la ferma volontà di essere presenti a questo primo storico appuntamento, nonostante il periodo non semplice della stagione. «L’importante è esserci»,  ha confermato Acquafresca. «Io ci sarò, vi aspetto tutti a Nuoro», le parole di Pani affidate a un video messaggio rilanciato sui social.

«Alcuni giocatori hanno tenuto a esserci nonostante qualche acciacco fisico che speriamo di recuperare prima della gara del 19, altri non hanno potuto essere presenti a causa dei recuperi di campionato che le loro squadre dovranno affrontare la prossima settimana o per infortuni più seri – sottolinea il team manager della Natzionale Marcello Sanfelice -, ma ci hanno comunque tenuto a mandare un messaggio di vicinanza alla nascente Natzionale Sarda tramite i social e ai loro compagni che scenderanno in campo. Di sicuro Mister Mereu avrà a disposizione una rosa competitiva che potrà iniziare a rodare i primi schemi e a costruire le fondamenta dello spogliatoio in vista degli impegni estivi già a partire dalla giornata di festa che ci sarà martedì a Nuoro».

Dal punto di vista strettamente agonistico, Bernardo Mereu inizia il lavoro in vista gli europei di calcio della Confederation of Indipendent Football Associations  (Conifa, Federazione alternativa alla Fifa che affilia affiliate squadre nazionalitarie, minoranze etniche e regioni e piccole nazioni) in programma la prossima estate a Artsakh, (Caucaso) che vedrà la partecipazione di 12 rappresentative nazionali suddivise in quattro gironi: la Sardegna dovrà vedersela con Padania e Donetsk, repubblica nata nel 2014 nell’est dell’Ucraina.

I biglietti per la partita del 19 marzo potranno essere acquistati online (.https://fins-sardigna.net/it/butega/sardigna-vs-istrangios-2/) al botteghino del “Frogheri” che aprirà il giorno dell’incontro alle 17, e nei punti vendita EYE Store nei centri commerciali di Cagliari (Corte del Sole), Sassari (La Piazzetta-Zona Industriale Predda Niedda), Nuoro (Pratosardo), Oristano (via Cagliari), Olbia (viale Basa, 9), Carbonia (Golden, via Stazione), a Pabillonis (Bar Tuveri, via Roma 2) e Sanluri
(MBE, via Garibaldi 37).

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn