Sarule prega Santa Luchia ‘e Nadale

Mercoledì 13 dicembre si celebra a Sarule Sa ‘esta de Santa Luchia ‘e Nadale, festa realizzata dalla Pro loco in collaborazione con un gruppo spontaneo di appassionati, il Comune e la Regione che ha concesso un contributo finalizzato alla promozione delle espressioni artistiche della tradizione poetica e musicale propria della Sardegna rappresentata in particolare da una gara di poesia estemporanea. Ospiti e protagonisti saranno gli alunni della scuola media che assegneranno i temi agli improvvisatori. Il programma della festa prevede innanzitutto alle 17 la Santa Messa che sarà celebrata nella parrocchia di San Michele alla presenza di una delegazione dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (Uic): santa Lucia, martirizzata a Siracusa il 13 dicembre 304 durante la persecuzione dei cristiani da parte di Dicleziano, è la protettrice della vista). Subito dopo la funzione, alle ore 18, nei locali del circolo culturale Filiseo. la gara poetica con  Salvatore Ladu di Sarule e Nicola Farina di Orgosolo accompagnati dal tenore di Sarule Alle 21, infine, in piazza Senatore Cheri canti e balli tradizionali con tenores di Sarule, Ollolai, Pattada e su Cuncordu di Mamoiada