Sardi virtuosi nel riciclo

Nel corso del 2019, in Sardegna hanno evitato la discarica 145.850 tonnellate di rifiuti di imballaggio, conferite in modo differenziato al sistema Conai per essere avviate a riciclo o recupero energetico.  Lo rende noto il Consorzio Nazionale Imballaggi (Conai) nel tracciare bilancio e consuntivo delle performance green del Paese nella raccolta degli imballaggi.
La Regione mette a segno un +4,3% nei conferimenti rispetto al 2018, quando aveva affidato a Conai 139.835 tonnellate di materiale.
Nel dettaglio, i cittadini della Regione hanno conferito 6.658 tonnellate di acciaio, 1.743 di alluminio, 21.282 di carta, 147 di legno, 45.349 di plastica e 70.670 di vetro.
Numeri molto incoraggianti – si legge in una nota del Conai -, che confermano i comportamenti virtuosi dei cittadini sardi già registrati da Ispra, e che permettono alla Sardegna di piazzarsi nella top 5 delle Regioni italiane più efficienti in termini di economia circolare e raccolta differenziata.
Per coprire i maggiori oneri della raccolta differenziata, del resto, Conai lo scorso anno ha trasferito ai Comuni sardi 21 milioni e 240mila euro. Una cifra in crescita di quasi 6 punti percentuali rispetto ai 20 milioni e 65mila ricevuti nel 2018.

Osservando i dati pro capite, i Sardi si sono assestati su numeri superiori alla media nazionale nei conferimenti di quasi tutti i materiali. Nel 2019 ogni abitante della Regione ha conferito al sistema Conai una media di 5,65 kg di acciaio (la media italiana è di 3,79 kg), 25,12 kg di carta (la media italiana è di 23,22 kg), 28,1 kg di plastica (la media italiana è di 21,42 kg) e 47,09 kg di vetro (la media italiana è di 33,51 kg).
Lo sguardo sulle province offre un panorama diversificato a seconda del materiale di imballaggio considerato, con dati influenzati – come ogni anno – dalle convenzioni che i Comuni attivano con Conai tramite l’Accordo Quadro Anni-Conai.

Nel dettaglio, la provincia di Oristano registra il pro capite più alto per alluminio e legno. Quanto all’alluminio, raggiunge 1,50 kg per abitante (vicina Nuoro con 1,47 kg); nel campo del legno 1,12 kg per abitante (segue Sassari con 0,34 kg).
Nuoro svetta con il dato più alto per l’acciaio, con ben 7,19 kg per abitante conferiti a Conai (SulcisIglesiente insegue con 6,48 kg).
Cagliari mette a segno i risultati migliori per la carta: 28,18 kg per abitante (seconda Sassari con 23,89 kg).
La provincia di Sassari emerge invece con un primato per i conferimenti di imballaggi in plastica e vetro: 31,28 kg per abitante di plastica (le si avvicina Nuoro con 31,13 kg) e 57,70 kg per abitante di vetro (segue Oristano con 54,63 kg).

© riproduzione riservata