Sanità, fuoco amico contro Arru

INTERROGAZIONE PD-CP-MDP SU “RITARDO CRONICO NELLA NOMINA” DIRETTORE AREUS. (DIRE) Cagliari, 1 ago. – «Dopo sette mesi di ritardo, attendiamo, noi ma soprattutto i sardi, una risposta da parte dell’esecutivo, una risposta che si traduca nella nomina nel più breve tempo possibile del direttore generale dell’Areus». Torna all’attacco in Regione il vicecapogruppo del Pd Roberto Deriu sul ritardo della nomina del numero uno dell’agenzia regionale dell’emergenza urgenza, che sarebbe dovuta avvenire, in base alla legge regionale 17 dell’anno scorso, entro il 31 dicembre del 2016. Dopo le denunce dei giorni scorsi, Deriu, insieme ai colleghi dem Piero Comandini, Lorenzo Cozzolino, Daniela Forma, Giuseppe Meloni, Antonio Solinas e Mario Tendas, e al consiglieri Francesco Agus e Anna Maria Busia (Cp) e Daniele Cocco (Mdp), ha depositato un’interrogazione urgente, rivolta all’assessore alla Sanità Luigi Arru e al presidente della Regione Francesco Pigliaru, «per capire quali siano le ragioni che determinano tale ritardo che, trascorsi ormai sette mesi sembra essere cronico – sottolineano i consiglieri di maggioranza – A quanto è dato a conoscere non c’è, da parte dell’assessore competente, neanche una proposta di delibera da presentare alla Giunta. L’Azienda per l’emergenza urgenza, secondo gli interroganti, «ha una propria autonomia patrimoniale, organizzativa e gestionale-contabile, e questo ritardo non fa altro che generare conseguenze negative su tutta l’attività-. Gli impegni assunti, sia con il protocollo d’intesa sottoscritto tra la Regione Sardegna e la Regione Lombardia, sia l’impegno economico, 91 milioni di euro, per l’attivazione del servizio di elisoccorso, necessitano con la massima urgenza la nomina del direttore generale». (Api/ Dire) 14:49 01-08-17 NNNNSanitù