Salta il Consiglio, sindaco senza maggioranza

È saltata, per mancanza del numero legale, la seduta del Consiglio comunale prevista per stamattina al Comune di Nuoro. Una seduta, quella di oggi, particolarmente attesa a seguito del dibattito sollevatosi sulla situazione di dissesto finanziario dell’ente che ha accumulato un debito quantificato intorno ai sessanta milioni di euro. Per la maggioranza politica che governa il capoluogo barbaricino erano assenti i consiglieri del gruppo de La Base Giovanna Zedde, Eleonora Angheleddu e Michele Siotto ma anche Francesco Fadda e Paolo Manca de La città in comune. Assenti per giustificati motivi anche la neo mamma Fausta Moroni e Claudia Camarda.
All’ordine del giorno anche la mozione sul Regolamento compostaggio domestico, quella sulla realizzazione della rete irrigua per il riutilizzo delle acque depurate nelle campagne a valle dell’impianto di “Su Tuvu” e sulla “Class Action” nei confronti di Abbanoa. Tra gli argomenti all’ordine del giorno anche l’approvazione del “Regolamento Comunale di Igiene Urbana ed Ambientale” e il piano delle installazioni delle infrastrutture di ricarica del Comune di Nuoro – Approvazione Piano da parte del Consiglio Comunale dopo l’avvenuta firma dell’Accordo di programma finalizzato alla realizzazione della rete Regionale di infrastrutture pubbliche di ricarica per veicoli elettrici, in data 9 febbraio 2018, sottoscritto dalla Regione Autonoma della Sardegna, dalla Città Metropolitana di Cagliari, dalla Rete Metropolitana del Nord Sardegna, dai Comuni di Olbia Nuoro ed Oristano.

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn