Saiu: «A Nuoro esami Covid in 4 ore»
di Michele Tatti

27 Marzo 2020

3' di lettura

Da oggi all’ospedale “San Francesco” di Nuoro sarà possibile nel giro di quattro ore avere l’esito delle analisi sui casi sospetti di coronavirus, mentre nel consueto incontro con la stampa in videoconferenza ieri sera il presidente Solinas ha annunciato l’arrivo sempre in città di una tensostruttura con 16 nuovi posti di Rianimazione messa a disposizione dalla Protezione civile nazionale che sarà montata nei prossimi giorni all’esterno dello stesso presidio. Messi a tacere gli operatori sanitari e i vari commissari di Assl e Ats oltre a medici e infermieri, nonostante le proteste degli stessi giornalisti per la censura preventiva, l’informazione sui provvedimenti e le azioni della Regione per contrastare l’epidemia di Covid-19 continua ad essere affidata almeno in Barbagia ai consiglieri regionali. Nei giorni scorsi era stato i consigliere regionale Giuseppe Talanas ad comunicare l’apertura nel “San Francesco” del reparto di terapia intensiva (https://www.ortobene.net/coronavirus-nuoro-reparto-42-posti-letto/), oggi sempre via Facebook il consigliere della Lega Pierluigi Saiu rende noto, con tanto di foto allegate (vedi in alto)  che nel nosocomio nuorese, «da oggi abbiamo un’arma in più per combattere la diffusione del coronavirus in Sardegna: al San Francesco di Nuoro è operativo il laboratorio di analisi Covid per l’esame dei tamponi, che si aggiunge a quelli già operativi di Cagliari e Sassari. Ai medici, infermieri, biologi, tecnici e a tutti gli operatori sanitari va il nostro ringraziamento per il lavoro che svolgono ogni giorno, nonostante le difficoltà del sistema sanitario, su cui stiamo intervenendo. A cominciare dalla necessità di più DPI (mascherine, guanti e tute, n.d.r). Al “San Francesco” di Nuoro – prosegue il consigliere della Lega – sono arrivati anche centinaia di kit per tamponi. In quattro ore sarà possibile avere l’esito degli esami. Il nostro sistema sanitario, il nostro territorio e, soprattutto, il nostro personale sanitario potranno contare su una struttura che, più rapidamente di quanto fatto fino ad ora, potrà fornire l’esito degli esami sui tamponi, così da attivare subito tutte le necessarie misure di contenimento del contagio soprattutto in ambito sanitario. Per limitare la diffusione del virus è essenziale agire rapidamente. Grazie al laboratorio a Nuoro e ai nuovi kit sarà possibile farlo, intervenendo su uno dei principali problemi emersi nel corso dell’emergenza. È un risultato importante raggiunto insieme all’assessore Nieddu, alla direzione dell’area e grazie al lavoro del personale dei laboratori del San Francesco. La situazione è difficile, ma stiamo lavorando, a tutti i livelli, per tutelare la salute dei cittadini e di tutti gli operatori sanitari sapendo bene che la priorità sono i dispositivi di protezione individuale. Oggi più che mai – conclude Pierluigi Saiu – è necessario mettere da parte personalismi e logiche di partito per arrivare all’unico risultato a cui devono tendere tutte le nostre azioni: sconfiggere il virus e ripartire più forti di prima».

Condividi
Titolo del podcast in esecuzione
-:--
-:--