Regione, Nuoro resta senza assessore
di Redazione

8 Maggio 2019

2' di lettura

Salvo sorprese dell’ultim’ora (c’è ancora a disposizione la delega per l’Industria da affidare a una donna su indicazione del Gruppo Misto), la provincia di Nuoro non sarà rappresentata in Giunta regionale. Il presidente Christian Solinas a 73 giorni dalle elezioni dello scorso 24 febbraio, ha infatti nominato stamattina sei assessori sui sette mancanti. La sorpresa è la delega all’Agricoltura assegnata all’oristanese Gabriella Murgia in quota pare Fortza Paris-Sardegna Civica (ha esordito in politica col movimento La Base di Efisio Arbau) che ha bruciato l’allevatrice gallurese Daria Inzaina indicata nella Lega ma finita nella bufera perché vanta come titolo di studio solo la licenza media. Il movimento di Salvini però si consola con la nomina di Valeria Satta, cagliaritana, agli Affari generali e l’ogliastrino Giorgio Todde ai Trasporti; l’Urbanistica è stata assegnata al sardista Quirico Sanna (Monti, Gallura); l’iglesiente Roberto Frongia dei Riformatori si occuperà di Lavori pubblici, il tempiese Andrea Biancareddu (Udc) di Cultura e Pubblica istruzione. Sino ad oggi la Giunta regionale era composto da soli cinque assessori su dodici: Alessandra Zedda (Lavoro, Forza Italia), Gianni Chessa (Turismo, Psd’Az), Mario Nieddu (Sanità, Lega) e Gianni Lampis (Ambiente, Fratelli d’Italia).

Condividi
Titolo del podcast in esecuzione
-:--
-:--