Rassegna Teatro Anch’io di Bocheteatro

Da anni l’Associazione Culturale Bocheteatro si è posta come obiettivo quello di sopperire alla crescente domanda di eventi artistici rivolti ai più piccoli, nel tentativo di creare uno spazio stabile di teatro ragazzi, in un territorio dove l’offerta culturale dedicata ai bambini dovrebbe essere al primo posto tra le emergenze della comunità.
Il nuovo Teatro – si legge in un comunicato dell’associazione – sarà la dimora delle favole meravigliose che saranno raccontate all’interno della Rassegna “Teatro Anch’io 2017/2018”.
Saranno ospitate compagnie di rilievo regionale e nazionale, dando spazio alla tradizione come alla sperimentazione.

Dal 19 al 28 Gennaio 2018: Riflessioni sulla Shoah.
Immagini, mostra bibliografica e letture in collaborazione con L’Istituto per la Storia dell’Antifascismo e dell’Età contemporanea nella Sardegna centrale. Mostra a cura di Marina Moncelsi La Giornata della Memoria è un’occasione di riflessione e approfondimento sull’indicibile tragedia dello sterminio degli ebrei. Sono stati selezionati alcuni libri sull’Olocausto, per non dimenticare. Parlare di olocausto e campi di concentramento ai più piccoli non è impresa facile. Sensibilizzare i bambini su questi temi così importanti, però, è un obbligo morale per i genitori e gli adulti in generale. Quando le parole non bastano, possiamo usare quelle dei libri, libri che magari affrontino queste tematiche raccontando storie adatte all’età di chi legge, può essere la soluzione giusta. Da Febbario inoltre, in collaborazione con l’Associazione Lughenè e la Casa Editrice Orecchio Acerbo di Roma saranno ospitati presso il foyer del teatro la mostra dell’illustratore Fabian Negrin. La mostra è costituita da 50 illustrazioni incorniciate, da pannelli esplicativi, sagomati e proiezioni video.
Come per le passate edizioni la mattina sono previste le visite guidate per le scolaresche, durante le quali i partecipanti ascolteranno le storie dei libri esposti. Nel pomeriggio si svolgeranno i laboratori creativi ispirati ai libri in mostra.
Dal 05 al 21 Marzo 2018: Mostra “Giacomina e il popolo di legno”.
Il 5 marzo 2018, nel foyer del Bocheteatro, viene inaugurato l’allestimento dei soggetti teatrali di “Giacomina e il popolo di legno” di Is Mascareddas ispirati all’opera di Eugenio Tavolara e Tosino Anfossi, personalità fondamentali nella cultura sarda del 900. L’allestimento è in mostra dal 05 al 25 Marzo 2018. All’inizio degli anni ’20 Eugenio Tavolara e Tosino Anfossi fondarono a Sassari un laboratorio di progettazione e creazione di giocattoli e di oggetti, dei manufatti per lo più di legno tornito e policromo, raffiguranti personaggi popolari del mondo agro-pastorale, ma anche urbano, della Sardegna. Tra questi vi sono compresi anche i giocattoli che compongono il magico “popolo di legno”. La compagnia Is Mascareddas ha trasformato i pezzi d’arte in soggetti teatrali, creando una storia, la cui protagonista è Giacomina in un mondo di pupazzi. Con il tramite del teatro si può parlare di tutto: raccontare il fascino di un percorso verso l’ignoto, esplorare il mondo con altri occhi, volare sui paesaggi dell’anima, quando la realtà interna si confonde con quella esterna. Accompagnare il giovanissimo pubblico dallo stretto quotidiano ad un mondo fantastico dove fortunatamente, tutti insieme, possiamo affrontare e trovare rimedio anche ai problemi più gravi. La Rassegna si proporrà con un calendario di otto appuntamenti.
«Perché i bambini dovrebbero andare a teatro? Forse – scrivono i responsabili di Bocheteatro – perché è un luogo dove si raccontano le favole, quelle che ti entrano dentro e ripeti ogni notte prima di addormentarti con l’aiuto di mamma e papà. Le storie raccontate a teatro hanno il potere di stimolare l’immaginazione, sono un’assicurazione per il futuro perché restano saldamente attaccate alla memoria. E’ la memoria la chiave di volta del teatro e della vita stessa. Nell’epoca dell’uomo tecnologico le rappresentazioni del quotidiano sono mediate dalla televisione, da internet, dai videogiochi, mezzi veloci con informazioni a breve scadenza. Il teatro non scade. E’ un’attività eterna.
Nasce dalle prime società organizzate, come il fuoco, che doveva rimanere sempre acceso. E’ proprio ai bambini che, secondo noi, il teatro deve rivolgersi. I piccoli hanno la capacità di mettersi in gioco più degli adulti.
Non hanno paura di scegliere, vivere le emozioni. I bambini sanno condividere con l’attore, o con l’animatore, la magia che si crea quando si spengono le luci e arriva l’attimo di meditazione nel silenzio.
Sentono più dei grandi la gioia liberatoria della risata e dell’applauso. “Teatro Anch’io 2017/2018” è solo un assaggio dei nostri sogni per tutti i bambini di questa città.
Il nostro progetto è realizzare una grande casa del teatro, con le porte sempre aperte, per contribuire alla crescita delle generazioni future.
Colora il tuo spettacolo:
Teatro Anch’io quest’anno sarà più colorato. Le bambine e i bambini potranno fare uno, dieci, cento disegni. Durante la rassegna li esporremo e per quelli più fantasiosi verranno messi in palio biglietti e alcuni potranno diventare il manifesto della prossima stagione. Per il regolamento consultare il sito www.bocheteatro.com
Merenda a teatro con mamma e papà: torte, spremute, panini genuini nel foyer del teatro per fare merenda insieme e contribuire in questo modo alla realizzazione dei numerosi progetti che Bocheteatro ha in cantiere per i piccoli».

  • Per info e Prenotazioni:
    Apertura botteghino: il giorno dello spettacolo alle ore 16:00
    Puoi acquistare anche online su: www.ciaotickets.com  oppure Agenzia CTS a Nuoro c/o Exme in Piazza Mameli n. 1 – telefono: 0784 32490
  • Associazione Culturale Bocheteatro –
    Telefono: 0784.203060 / 338.7529106
    Email: info.bocheteatro@gmail.com /
    Sito web: www.bocheteatro.com
CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn