Raccolta differenziata all’81%, inizia a calare la Tari

«Si è chiuso all’81,01% il dato relativo alla raccolta differenziata per l’annualità 2019. Un numero che ci consente di dire che abbiamo superato i nostri obiettivi e che oggi la città di Nuoro è sicuramente più sensibile rispetto a questa tematica ». Lo afferma con soddisfazione Francesco Serra, amministratore unico di è-comune, una delle poche società in house, per la raccolta dei rifiuti partecipata totalmente dal Comune e affidataria dal 1 gennaio 2019 dei servizi di igiene pubblica. È lo stesso Serra a raccontare in prima persona la società dopo un anno di attività e i suoi numeri insieme ai traguardi già raggiunti e a quelli prefissati per il futuro: «Abbiamo in pianta organica 66 dipendenti ed altri 12, assunti a tempo determinato per i lavori straordinari, stanno per completare il loro periodo di impiego – racconta il manager – c’è anche da dire che tra il 2020 e il 2021 cinque o sei dipendenti si apprestano ad andare in pensione e saranno sostituiti in egual numero da nuovi assunti più giovani. Abbiamo a disposizione circa 60 mezzi che a breve saranno integrati con ulteriori piccoli mezzi elettrici per le attività di spazzamento ». Intanto sono numerose le novità che si profilano per l’anno nuovo. «Il bilancio consuntivo della società è in fase di redazione ma come segnalato dalle nostre proiezioni avrà una marginalità in positivo – spiega ancora Francesco Serra –. Intanto possiamo dire che il costo del servizio si è ridotto del 5 per cento rispetto alla precedente gestione e come da piano industriale il costo sarà ridotto di un altro 1% nel 2020. L’utile del bilancio societario sarà ripartito in percentuali: ad esempio il 10% sarà messo a riserva, un altro 10 sarà destinato a nuovi investimenti e ancora un 10% ad attività culturali e di inte- resse pubblico. Il restante inciderà direttamente su una riduzione dell’attuale Tari». Su questo tema indiscrezioni di palazzo segnalano che il pef tari 2020 registrerebbe una riduzione dei costi complessivi. All’orizzonte anche «l’apertura di un nuovo ecocentro nella zona dell’ex mattatoio a Prato Sardo – annuncia l’amministratore di è-comune – che sarà destinato anche alla raccolta delle utenze non domestiche. I lavori,che sono già iniziati e che contiamo di concludere entro 30 giorni, sono finanziati dalla Regione per circa 80mila euro. Il vecchio ecocentro di Prato Sardo rimarrà attivo come stazione di trasbordo».

Francesco Serra

In conclusione si può dire vinta la battaglia per la raccolta differenziata? «L’obiettivo di quest’anno è quello di confermare l’81% come media annuale. Per il 2019 appena concluso possiamo ritenerci soddisfatti – rispondeFrancesco Serra – perché abbiamo a che fare con una cittadinanza più sensibile alla raccoltadifferenziata anche grazie alla grande campagna di sensibilizzazione sull’obiettivo 81 che quest’anno ci ha portato negli ultimi 10 giorni dell’anno al dato dell’81,01%. La media annuale 2019 di raccolta differenziata è stata poco sotto il 75% registrando comunque 5 punti percentuali in più rispetto all’anno precedente chiuso, con in carica la passata gestione, a poco meno del 70%. Con le regole attuali – specifica il manager – il risultato del superamento della soglia dell’80% ci consentirà di acquisire una premialità che cresce fino al 50% del costo per lo smaltimento del secco indifferenziabile. Siamo molto soddisfatti di come le famiglie nuoresi si siano impegnate per la raccolta differenziata e stiamo lavorando molto bene anche con l’utenza commerciale. Un altro obiettivo di questo nuovo anno resta quello di sensibilizzare ancora meglio tutte le utenze pubbliche e tutte le scuole ed è anche per questo che è arrivata la scelta di portare avanti una campagna pubblicitaria che passasse attraverso i social: siamo presenti su Facebook, Instagram e Whatsapp al 3402961967 dove qualsiasi utente ci può porre quesiti e avere risposte nell’immediato. Attraverso i social – conclude Franceasco Serra – si raggiunge il target di informare i più giovani molto attivi su queste piattaforme e possiamo dire che anche grazie a questi mezzi stiamo ottenendo degli ottimi risultati». L’informazione sulla raccolta differenziata passa anche attraverso Junker la nuova applicazione gratuita per Ios e Android per il riconoscimento di tutti i rifiuti attraverso il codice a barre e ogni notizia utile. Per informazioni si può contattare anche il numero verde 800357850 o la segreteria allo 0784/295071 ma anche scrivere via email ainfo@ecomune. it.

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn