Posada, l’acqua arriva ma non è potabile

Questa volta non si tratta di rottura, ma di un parametro fuori-norma, il manganese. Insomma che l’acqua arrivi a Posada, dopo le rotture della condotta a ripetizione è già una notizia (almeno residenti e turisti potranno farsi la doccia), ma non è potabile. Linformazione è arrivata nel primo pomeriggio di oggi dalle autorità sanitarie: «Il S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’ASSL di Nuoro-Distretto Sanitario di Siniscola –  si legge nella nota –comunica che, a seguito delle analisi di verifica – presso il laboratorio A.R.P.A.S. di Sassari – sui campioni di acqua prelevati in data 30 luglio e pervenuti al S.I.A.N. in data 2 agosto, nella rete idrica del comune di Posada è risultato fuori norma il parametro Manganese. Pertanto l’acqua non è idonea per l’uso potabile e per la preparazione di alimenti e bevande in cui rappresenti la componente principale. Il S.I.A.N. ha provveduto immediatamente a informare il sindaco del Comune interessato. Il Servizio dell’ASSL ha, inoltre, comunicato ad Abbanoa S.p.A. di individuare la causa dei parametri fuori norma, eliminarla, effettuare le dovute verifiche e relazionare allo stesso servizio».

Ora al sindaco Roberto Tola non resta che firmare l’ordinanza di divieto dell’acqua per uso umano, ennesimo atto di una stagione turistica nata male visto che a Posada e nelle frazioni costiere di Budoni dall’inizio di questa estate si sono registrate quattro rotture della condotta, con residenti e turisti rimasti senz’acqua il 13 e 14 giugno (l’ennesimo guasto ha rovinato l’annuncio per il rinnovo della Bandiera blu di Legambiente e Touring club per la qualità dei servizi turistici ecosostenibili) e il 18 luglio e 19 luglio. Il 12 giugno intanto Budoni anticipazione dei disagi a Budoni per un guasto all’impianto di sollevamento del Consorzio di bonifica, ma è la condotta principale il vero e  da tempo irrisolto problema con le rotture a ripetizione anche d’inverno. Niente acqua il 13 maggio 2019 dopo i ben otto incidenti dello scorso anno: 27 novembre, 31 ottobre, 20 agosto, 12 aprile, 24 marzo, 15 e 14 marzo, 25 gennaio.