Polisport Nuoro, il Fair play per crescere e giocare

A partire del mese di ottobre fino a metà del mese di aprile 2018 il Settore giovanile e scolastico FIGC – Coordinamento regionale Sardegna ha sviluppato un progetto a carattere nazionale che permetta alle società appartenenti alle Leghe professionistiche e alle Scuole di calcio èlite di confrontarsi al fine di valorizzare le proprie attività svolte. Lo scopo del progetto è quello di promuovere il Fair play, oltre che valorizzare il percorso educativo delle singole società, e dare opportunità di verificare del percorso tecnico-didattico realizzato dalle società nella categoria Esordienti.
I giovani calciatori si confronteranno con altre realtà del calcio regionale e nazionale attraverso la modalità di gioco 9vs9 e sarà preceduta da una rapida competizione che vedrà le singole abilità dei giocatori, nel dribbling e nel tiro in porta, così come le abilità dei portieri nelle uscite basse e nella copertura della porta. Questo consentirà loro di aumentare il bagaglio di esperienze vissute sul piano tecnico e motorio e sul piano emozionale.
In Sardegna partecipano le seguenti società: Cagliari Calcio, Olbia Calcio, Alghero Calcio, Atletico Cagliari, Ferrini Cagliari, Latte Dolce Sassari, Polisport Nuoro, Star sport Olbia, Gigi Riva Cagliari. Quattro date di un torneo itinerante nei rispettivi territori dell’isola che impegna 180 iscritti alla Figc, dirigenti e famiglie al seguito. Grande è stato il successo per l’evento di sabato 23 marzo presso l’impianto sportivo “Chichitto Zuddas” , grazie anche al connubio sportivo fra la Polisport Nuoro e la Polisportiva Santu Predu. Un’evento che permette di maturare calcisticamente e socialmente e che fa sì che i più dotati tecnicamente si mettano in vetrina. La scelta è stata fortemente voluta dalla società nuorese Scuola calcio èlite Polisport Nuoro che punta alla qualità organizzativa e tecnica come fattore di crescita irreversibile del progetto calcistico e sportivo. I ringraziamenti sono stati espressi dal Presidente Salvatore Boeddu a tutti i dirigenti, tecnici e genitori coinvolti nella manifestazione.

© riproduzione riservata