Piazza Paskedda Zau, via Giovanni Antonio Sulas

Una piazza per ricordare Paskedda Zau, una via per Giovanni Antonio Sulas, e altre due vie per ricordare gli alpinisti Walter Bonatti e Riccardo Cassin. Le modifiche alla toponomastica sono state decise dalla Giunta comunale e formalizzate con tre distinte delibere. In particolare alla donna nuorese che nel 1868 guidò la rivolta di Su Connottu: «l’esempio per tutti noi» (parole del sindaco Andrea Soddu) sarà perpetuato, accogliendo la proposta di un gruppo di cittadini specifica la delibera,  con l’intitolazione nel rione di Santu Predu dello slargo che collega via Giovanni Maria Angioy, via Giampietro Chironi e vicolo Giuseppe Giusti. Il professor Giovanni Antonio Sulas  (pittore, docente di storia dell’arte e molto altro tanti che secondo Soddu «ha lasciato un grande insegnamento che è quello di dare fiducia ai nostri ragazzi investendo nel sapere e nelle capacità di ognuno di loro»), sarà ricordato – sempre su proposta di un gruppo di cittadini, nel rione Su Nuraghe cambiando la denominazione provvisorio di vicolo Giotto II della strada  tra le vie De Nicola, Sturzo, Guiso e Giotto.

Su proposta del Gruppo alpinistico “Massimo Betocchi “ del Club alpino italiano di Nuoro, due nuove strade urbanizzate di recente nel rione di Fontana Buddia (comparto C6, nei pressi di via Pertini), saranno dedicate agli alpinisti Walter Bonatti e Riccardo Cassin cui l’amministrazione comunale ha voluto assegnare  «il giusto riconoscimento per una vita spesa nella valorizzazione della montagna e del patrimonio naturalistico». Essendo Cassin morto da meno di dieci anni (2009), è  necessaria secondo la legge l’autorizzazione del prefetto.