Per una nuova economia

Sabato 26 gennaio, a partire dalle ore 15.30 presso il Museo Nivola di Orani, si terrà la presentazione di “Stelle e conflitti”. Il progetto, avviato dall’artista Sarah Revoltella con le tessitrici di Nule, si pone come punto di partenza per immaginare una possibile economia post-monetaria e per interrogarsi sugli scenari del futuro delineato dall’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.
Al Museo Nivola, uno dei centri nevralgici dell’arte in Sardegna, si discuterà di questi cruciali temi con economisti e rappresentanti del mondo del lavoro e dell’imprenditoria.
Si comincerà dalle 15.30 con i saluti coordinati da Giuliana Altea ed Antonella Camarda, della Fondazione Nivola, e di Antonio Fadda, sindaco di Orani. A partire dalle ore 15.45, sarà il turno degli interventi dell’artista Sarah Revoltella, della textile designer Eugenia Pinna, del sindaco di Nule Giuseppe Mellino, di Arnaldo Scarpa, portavoce del Comitato di Riconversione della RWM per la pace ed il lavoro sostenibile, di Stefano Usai, economista dell’Università di Cagliari, di Roberto Cesaraccio, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori della Confindustria e di Francesco Sanna, presidente della Confcooperative Nuoro-Ogliastra.

© riproduzione riservata