Pecore da macellare, premio raddoppiato

Davanti alla perdurante crisi e al ribasso del prezzo del latte ovino, il Governo ha deciso di raddoppiare da 15 a 30 euro il premio per la macellazione degli ovini di età superiore ai quattro anni. L’informazione arriva dalla Coldiretti che cita una modifica al decreto ministeriale del 1° marzo 2017, sugli aiuti eccezionali per i produttori di latte e gli allevatori di altri settori zootecnici.“Una notizia positiva per i pastori che stanno vivendo una delle peggiori stagioni – sostiene il presidente di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu – con il latte pagato a meno di 60 centesimi e una siccità che sta condizionando in maniera pesante l’annata del latte, già azzoppata in molti casi dall’eccezionale nevicata di gennaio, ogni iniziativa è ben accetta. In questo caso è stato premiato il nostro pressing presso il ministero delle Politiche agricole, che ci ha visto collaborare anche con l’assessorato regionale all’Agricoltura”. Il sostegno è destinato alle aziende di allevamento ovino e caprino per il miglioramento della qualità del gregge, per un importo complessivo di sei milioni di euro. Verrà concesso per i capi ovini di sesso femminile di età superiore a 4 anni, macellati nel periodo tra il 15 marzo e il 30 giugno 2017. Il motivo dell’innalzamento è dovuto, si legge nella modifica del Decreto “all’aggravarsi della crisi del mercato del settore dell’allevamento delle specie ovine e caprine, a causa della riduzione dei prezzi dei principali prodotti lattiero-caseari ottenuti dal latte di dette specie, rende opportuno elevare l’aiuto unitario previsto dall’articolo 3 del Decreto ministeriale del 1 marzo 2017, n. 940, al fine di incentivare l’adesione al programma di miglioramento genetico”.

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn