I pastori riconsegnano le schede elettorali

I pastori di Ollolai non andranno a votare per le elezioni politiche del prossimo 4 marzo. Una delegazione di allevatori ha questa mattina riconsegnato stamattina in Municipio le schede elettorali nelle mani del sindaco Efisio Arbau (foto in alto). Motivo della protesta i ritardi nell’erogazione dei finanziamenti europei e delle stesse misure regionali dettate dall’emergenza siccità. A bloccare la protesta non è bastata la rassicurazione di due giorni fa di Argea, l’Ente pagatore regionale, che «completate le attività contabili della chiusura dell’esercizio finanziario 2017 e avviate quelle del 2018,  sono ripresi oggi i pagamenti a favore delle imprese del comparto ovicaprino danneggiate dalle recenti calamità naturali e che «nei prossimi giorni è atteso anche lo sblocco dei pagamenti delle varie misure del programma di sviluppo rurale da parte dell’Agenzia nazionale per le erogazioni in agricoltura (Agea)». Notizia confermata nel tardo pomeriggio dalla Regione che ha annunciato la firma di tre decreti da parte dell’Agenzia nazionale per le erogazioni in agricoltura (Agea) che destinano alla Sardegna 6.976.987,15 euro destinati a liquidare 3.805 domande:  776 per complessivi 3.423.503 euro in liquidazione nella Misura sulla Difesa del suolo; 2.714 domande sull’Indennità compensativa per le zone montane e svantaggiate con circa un milione e 860 mila euro e la Misura sull’Agricoltura biologica che con oltre 1 milione di euro copre le circa 230 pratiche.

Le schede elettorali riconsegnate dai pastori

Per quanto riguarda l’emergenza-siccità rispetto all’aiuto di 13 euro a pecora che doveva essere urgente e liquidato entro novembre, al 19 dicembre risultavano liquidate meno della met liquidate 5.212 domande sui potenziali dodicimila beneficiari per un importo complessivo di 19.646.216  sui 43 milioni stanziati dal Consiglio regionale. Più grave la situazione dei premi previsti dalla Politica agricola comunitaria: l’annunciato accredito agli imprenditori sardi di quasi sette milioni di euro, rappresenta solo una goccia nel mare di pratiche bloccate.  La decisione dei pastori di Ollolai è stata comunicata da Efisio Arbau al prefetto di Nuoro. Il sindaco di Ollolai, avvocato-pastore che conosce bene il problema, ha solidarizzato con gli allevatori nonostante rischi di essere il primo danneggiato dalla decisione dei compaesani. Arbau, infatti, è stato indicato dal suo movimento, La Base,  come candidato nel collegio uninominale alle prossime politiche nella listaciv della lista Civico Sardista con gli alleati del Psd’Az con quattro priorità programmatiche: priorità programmatiche:  riforma dello Statuto Speciale della Sardegna, che introduca la tutela linguistica e storico-culturale sul modello valdostano e altoatesino; competenza primaria in materia di bellezze naturali e beni culturali con regionalizzazione delle sovrintendenze; rendere i Comuni sardi ad esclusiva finanza regionale, compensando le risorse statali dovute; una legge che definisca il passaggio di competenze e risorse per la continuità territoriale.