Nuoro, il sindaco resta senza maggioranza

La maggioranza che nel 2015 aveva portato alla guida del Comune di Nuoro Andrea Soddu non esiste più anche formalmente. Paolo Manca, consigliere de “La città in Comune” fondatore del movimento civico che lo ha eletto per tre volte nell’assemblea civica, ha annunciato il suo passaggio all’opposizione. Da tempo l’esponente politico, già candidato a sindaco nel 2000 quando è stato battuto al ballottaggio dal centrosinistra guidato da Alessandro Bianchi, era in rotta con la coalizione che ora avrà bisogno realmente dell’apporto di qualche esponente dell’opposizione per andare avanti avendo perso anche ufficialmente il tredicesimo voto. Resta invece in maggioranza Francesco Fadda, il secondo consigliere de “La città in Comune” che in giunta esprime l’assessora Maria Boi.

«Preso atto dell’evoluzione e conclusione delle mediocri azioni dell’alleanza che aveva contribuito a vincere le elezioni del 2015 a favore del cambiamento – scrive Paolo Manca annunciando il suo passaggio all’opposizione – valutato gli eventi politici e amministrativi, di non continuare a confrontami (come più volte preannunciato) con questa superficiale, leggera e personalistica maggioranza, abbandonando la coalizione che con procedimenti  e arrangiamenti con tentativi di galleggiamento economico, sopravvive anche con  cambi di casacca, senza i cambiamenti come preannunciati in campagna elettorale e disattesi sin da allora. Gli obbiettivi preannunciati sono stati disattesi con azioni superficiali , inconcludenti ed economicamente  pericolose per la città e i suoi cittadini».