Orosei, musica per ricostruire

Orosei pro Norcia - Settimanale L'Ortobene

Terremoto. Grande successo dell’iniziativa “Cantande chi su coro pro Norcia”

È stato un vero gemellaggio di solidarietà con la comunità di Norcia quello che venerdì 20 gennaio è stato sancito a Orosei durante la manifestazione “Cantande chi su coro pro Norcia”. Organizzata dal coro Urisè diretto da Daniela Contu e presieduto da Maria Teresa Farris, aveva come obiettivo quello di raccogliere fondi per la ricostruzione della cittadina umbra, duramente colpita dall’ultimo terremoto che ha investito il centro-Italia. Il cineteatro Pitagora a stento ha potuto contenere le centinaia di persone che hanno voluto dare un segno tangibile della nostra riconosciuta solidarietà. Solo all’ingresso sono stati raccolti ben 8.755 euro, ai quali si è aggiunto l’assegno del Banco di Sardegna del medesimo importo, consegnato dal direttore generale dell’istituto Giuseppe Cuccurrese direttamente nelle mani del sindaco di Norcia Nicola Alemanno: in tutto 17.550 euro che saranno destinati per gli arredi della scuola primaria del paese umbro.
Sono stati gli alunni delle quinte classi delle scuole elementari di Orosei ad indirizzare su Norcia la nobile iniziativa, immaginata sin da quando, subito dopo il terremoto, hanno disegnato un cartellone con al centro proprio la cittadina umbra.
Visibilmente commossi il sindaco di Norcia Nicola Alemanno e il suo assessore ai servizi sociali Giuseppina Perla: «Stasera mi sento come a casa di amici perché ci avete accolto con il vostro grande cuore, e grazie a tutti voi abbiamo un altra pietra per ricostruire la nostra comunità » – ha detto Alemanno rivolgendosi al folto pubblico e ai rappresentanti dell’amministrazione di Orosei, il sindaco Nino Canzano e l’assessore alla Cultura Maria Fara. Sulla stessa linea d’onda la madrina de facto della manifestazione, la dottoressa Gesuina Cherchi Loi, artefice di gran parte del successo dell’iniziativa. A lei si deve il fruttuoso coinvolgimento del Banco di Sardegna, del noto gruppo imprenditoriale della ITI Hotels dei fratelli Loi, del jazzista Paolo Fresu che ha contribuito con un video messaggio, della Dinamo Basket di Sassari, oltre a tutto il supporto tecnico e logistico legato all’accoglienza dei protagonisti.
«Un risultato che è andato oltre ogni più rosea previsione – ha detto la Cherchi – e grazie ai promotori dell’iniziativa che a mia volta ringrazio per il coinvolgimento, abbiamo dimostrato che quando si tratta di solidarietà noi Sardi non siamo secondi a nessuno».
Alla manifestazione, egregiamente presentata da Maria Luisa Congiu, hanno partecipato l’orchestra del liceo musicale Satta di Nuoro diretta dal maestro Marino Ferraro, gli alunni delle quinte elementari di Orosei, il coro femminile “Urisè”, il coro “Canto Sardo” di Sassari, il duo Pina Muroni e Fabrizio Bandinu, il coro “Badore Sini” di Sarule, il coro “Ortobene” di Nuoro, il coro femminile “Sas Grassias” di Bitti diretto da Giorgio Rusta, il coro femminile “Bendas” di Nuoro, “Su concordu de Orosei” e il gruppo folk “Santu Jacu” di Orosei. È ancora possibile contribuire alla donazione tramite bonifico sul c/c codice iban IT48B0101585400000070625408.

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn