Orani, studi sul marchesato
di Priamo Marratzu

12 Marzo 2021

2' di lettura

Il Consiglio Comunale di Orani ha approvato e confermato l’Accordo di Programma “Titulos Terre e Baroni: Itinerario delle Grandi sedi Feudali della Sardegna”, finalizzato a valorizzare storicamente, culturalmente, economicamente, i Comuni che, in età moderna, sono stati sede dei grandi stati feudali. Il primo accordo era stato sottoscritto esattamente 20 anni fa, in data 9 marzo 2001, dai sindaci dei Comuni di Mandas, Villasor, Laconi, Orani, Cuglieri, Sedilo e Sanluri. Con la Delibera dell’8 marzo, il Consiglio comunale ha confermato e rinnovato l’adesione alla rete e la volontà di valorizzare la storia del Marchesato Inoltre è intenzione dell’amministrazione riprendere gli studi storici sul Marchesato di Orani. Sono state avviate interlocuzioni con l’Università e con studiosi che in passato hanno studiato la storia del Marchesato di Orani, con l’obiettivo di analizzare la documentazione storica e di avviare un percorso di approfondimento scientifico, che permetta di produrre pubblicazioni e contenuti, che raccontino la storia del Marchesato da tramandare alle future generazioni. Segnaliamo anche una ricorrenza storica, proprio l’8 marzo del 1617, a Madrid, il Re Filippo con diploma reale “erigea in Marchesato la villa di Orani” e Don Diego de Silva y Portugal diventava il primo Marchese di Orani. © riproduzione riservata

Condividi
Titolo del podcast in esecuzione
-:--
-:--