Orani, settembre letterario
di Franco Colomo

24 Agosto 2020

3' di lettura

Tornano  a Orani i fine settimana letterari grazie al “QuFestival. Quando tutte le donne del mondo. Critica. Poesia. Scienza. Multicultura”. Il programma è curato dalla direttrice artistica Bastiana Madau, promosso dall’Impresa sociale Nuovi Scenari, sostenuto dalla Fondazione Sardegna e dal Comune di Orani, in collaborazione con il Museo Nivola e le associazioni oranesi Pro Loco e Scuola di Musica “Costantino Nivola”. Si tratta della seconda edizione di un progetto che, prendendo il titolo da un’opera della scrittrice e filosofa francese Simone de Beauvoir, mira a mettere in luce opere intellettuali di valore realizzate dalle donne nei diversi ambiti della società civile. Venerdì 4 settembre, primo appuntamento con “Vegetaliana. Incontro tra piante locali e piante ospiti”: la chef Pina Siotto conversa con l’antropologa del cibo Alessandra Guigoni (Università di Cagliari), con performance di cucina vegana e accompagnamenti alla chitarra del musicista Andrea Niffoi. Sabato 5 settembre, “Migrante per sempre”: la scrittrice Chiara Ingrao conversa con la giornalista Manuela Arca, con letture e musiche a cura di Maria Giovanna Ganga e Battista Giordano. Venerdì 18 settembre, “Mosul e altre poesie”: la poetessa e musicista Donatella Cheri incontra la critica Alessandra Pigliaru, con letture a cura di Valentina Loche, accompagnata al flauto dalla Maestra Cheri. Sabato 19 settembre, “Biblioteche perdute”: arriva da Berlino la scrittrice palestinese Adania Shibli, che dialogherà con l’arabista Monica Ruocco (Università L’Orientale di Napoli), che è anche la traduttrice dell’edizione italiana dei libri dell’importante autrice (Pallidi segni di quiete e Sensi), con letture e musiche a cura di Maria Giovanna Ganga e Mauro Usai. Domenica 20 settembre ,la chiusura con  “La scrittura immaginifica di Savina”: la scrittrice e poetessa Savina Dolores Massa conversa con la critica Annamaria Capraro, letture e musiche a cura dell’autrice/attrice. Eccetto il terzo incontro, Cheri-Pigliaru, che si svolgerà nel Parco del Museo Nivola, tutti gli appuntamenti avranno come teatro Su Postu (piazzetta Mazzini), luogo su cui si affaccia la casa del pittore Mario Delitala e da cui si di dipana il progetto urbanistico voluto da Costantino Nivola “Orani Pergola Village”. Gli spazi sono predisposti secondo la normativa antiCovid e in caso di maltempo le attività si terranno negli ampi locali dell’ExMà. L’inizio degli incontri è previsto per le ore 19. © riproduzione riservata

Condividi
Titolo del podcast in esecuzione
-:--
-:--