Orani, Segre cittadina onoraria

Il Consiglio comunale di Orani, in massima collaborazione tra gruppo di maggioranza e minoranza, ha avviato l’iter per il riconoscimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre, ex deportata di Auschwitz, ora sotto scorta a seguito delle numerose minacce via web.
Con immenso piacere il consiglio condivide la bellissima mail ricevuta dalla Senatrice Liliana Segre, che esprime apprezzamento per la proposta e affetto verso la comunità.
«Signor Sindaco – scrive la senatrice – mi sento davvero onorata ed essere una di voi, divento (con un lieve sfasamento temporale) anche concittadina del vostro Antine Nivola, che ben conosceva lo strazio delle leggi razziste avendo sposato e amato, per tutta la vita, una donna ebrea.
Le anticipo che, mio malgrado, non potrò prendere in considerazione un viaggio in Sardegna.
Devo fare i conti con un’agenda istituzionale ormai densissima, l’età e la distanza (da Milano) fanno il resto.
Siete voi ora le nuove sentinelle della democrazia perché è a questo che serve la memoria, una stringa che collega il passato al futuro con lo scopo ultimo di mantenere in buona salute il consorzio civile».

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn