Oloè, il Comitato ha incontrato il Prefetto

Dopo l’incontro interlocutorio con l’Amministratore straordinario della Provincia Costantino Tidu, «nel quale erano emerse forti perplessità circa le risposte date», il Comitato olianese ha chiesto e ottenuto un incontro con il Prefetto di Nuoro.
Il 19 aprile una delegazione è stata ricevuta dalla dottoressa Bellantoni che ha convocato, per l’occasione, i comandanti della Guardia di Finanza e dei Carabinieri, l’Amministratore Tidu, il commissario di Oliena dottor Delogu, Digos e un funzionario della regione e del Genio Civile. A nome del comitato – si legge in una nota – «i rappresentanti hanno dato voce al malessere della popolazione e descritto, come fatto più volte, la situazione e il disagio sociale che da un anno vive il cittadino olianese.
I diversi interventi hanno chiarito le diverse posizioni ma, su invito del Prefetto, si è chiarito, una volta per tutte, che i lavori per la riapertura anche parziale del ponte devono iniziare immediatamente e finire prima del mesi estivi.
Come suggerito dalla dottoressa Bellantoni e dal funzionario regionale, potrebbero essere utilizzate le somme del ribasso e altre voci per dare premialità alla ditta affinchè vengano organizzati doppi turni di lavoro, senza interruzione.
Per non lasciare nulla di sospeso, il Prefetto ha anche fissato un altro incontro a distanza di venti giorni per constatare  e verificare che le promesse vengano mantenute ed esaminare la stato dei lavori.  Si è anche deciso che i tecnici della provincia lavoreranno gomito a gomito con quelli della Procura. La gente di Oliena – conclude la nota – aspetta ma il Comitato non demorde».

© riproduzione riservata

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn