Oliena, sciolto il Consiglio comunale

La Regione ha posto fine al balletto delle interpretazioni legali e sciolto il Consiglio comunale di Oliena. «La Giunta – si legge in una nota diramata nella tarda mattinata – ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di Oliena, in seguito alle dimissioni rassegnate l’11 settembre scorso da nove consiglieri. Su proposta dell’assessore Cristiano Erriu è stato nominato il commissario straordinario per la provvisoria gestione del Comune: si tratta di Manuel Delogu, dirigente dell’Isre». Sarà quindi Manuel Delogu, direttore generale dell’Istituto superiore etnografico e già segretario generale della Provincia con una lunga esperienza da amministratore comunale alle spalle (è stato anche sindaco di Orosei), a succedere a Martino Salis che fino all’ultimo ha cercato di rimanere in sella ma alla fine si è dovuto arrendere allo sfaldamento di una maggioranza trasversale che aveva vinto due anni fa le elezioni. La Regione ha accolto, dopo una prima sospensione, le ragioni della minoranza guidata da Bavore Fele che contestava le surroga dei consiglieri dimissionari che hanno abbandonato il Consiglio proprio per costringere il sindaco Salis alle dimissioni.

© riproduzione riservata