Nuove donazioni per il Man

Il Museo MAN di Nuoro annuncia nuove importanti donazioni a suo favore che arricchiscono la collezione permanente di nuovi artisti e linguaggi del Novecento: una installazione di Giorgio Andreotta Calò (Venezia, 1979), diciotto fotografie di Guido Guidi (Cesena, 1941) e quattro acqueforti di Anna Marongiu (Cagliari, 1907 – Ostia, 1941).
Giorgio Andreotta Calò ha donato al MAN l’installazione ambientale Produttivo (2019) nell’ambito di un progetto di donazioni indirizzate ai musei della rete di Amaci (Associazione Nazionale dei Musei d’Arte Contemporanea) di cui il MAN fa parte dal 2004 rappresentando l’unico museo della Sardegna.
Guido Guidi ha donato al museo diciotto fotografie in bianco e nero del 1974 e a colori del 2011 scelte tra quelle esposte al MAN nella recente mostra In Sardegna: 1974, 2011, prima monografica di Guidi in un museo italiano, dedicata al rapporto tra il fotografo e il territorio sardo.
Infine, il MAN ha ricevuto dagli eredi e i familiari di Anna Marongiu quattro acqueforti su carta degli anni Trenta: Circo equestre (1934), Il volo di Icaro (1935), Il cavaliere dell’ideale (1937) – attualmente esposte al MAN nella retrospettiva dedicata all’artista curata da Luigi Fassi – e Panorama di Cagliari (1939).
Le donazioni – si legge nella nota del Museo nuorese – rafforzano lo straordinario valore artistico e culturale della collezione del MAN, testimoniando l’importante ruolo ricoperto dal museo nel panorama artistico italiano ed europeo e il suo riconoscimento da parte della comunità di riferimento.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn