Nuoro senz’acqua, sardisti contro Abbanoa

Mentre a Nuoro città continuano a fioccare le segnalazioni sulla mancanza d’acqua in alcune zone (via Ballero, Preda Istrada, Sant’Onofrio) dove i problemi di pressione si avvertono addirittura tra palazzi vicini dove in uno i rubinetti restano a secco da ormai tre giorni e nell’altro no, il gruppo consiliare sardista spara ad alzo zero contro Abbanoa, senza rinunciare a una tirata d’orecchi per il silenzio del sindaco Andrea Soddu che tra l’altro è stato recentemente eletto nel consiglio dell’Egas, l’ente regionale controllore del gestore. «Per il terzo anno consecutivo, sempre a luglio, la condotta principale di approvvigionamento della Città di Nuoro in agro di Mamoiada salta (nella foto sopra diffusa ieri da Abbanoa il tubo rotto, ndr) e arrivano le restrizioni ormai note e le solite promesse inevase da parte di Abbanoa», scrivono in una nota i consiglieri del Psd’Az Claudia Camarda, Viviana Brau e Graziano Siotto: «Da tre anni, infatti, i nuoresi si trovano a leggere i copia e incolla delle roboanti dichiarazioni dei vertici aziendali che promettono l’avvio imminente della sostituzione totale della condotta colabrodo e il richiamo agli oltre tre milioni di euro che la stessa avrebbe in cassa e pronti all’utilizzo, senza però mai vederne nemmeno l’inizio. Il gruppo consiliare del Partito Sardo d’Azione, nel denunciare il grave e ciclico modus operandi di Abbanoa, e il preoccupante e solito silenzio del Sindaco di Nuoro sulla vicenda, chiede all’azienda l’immediato avvio dei lavori promessi o le dimissioni dei vertici Abbanoa responsabili, per il terzo anno consecutivo, della mancata cantierizzazione dei lavori e di tutti i disagi indegni per un qualsiasi Comune, ancor di più per il Capoluogo di Provincia e tutti i suoi abitanti.
Ci riserviamo, inoltre  – concludono Brau, Camarda e Siottodi richiedere il diretto intervento del Presidente della Giunta Regionale e la valutazione di immediati provvedimenti nei confronti della società».
Intanto, oltre i disagi di chi ancora non riesce ad avere l’acqua, crescono le proteste per la qualità della fornitura. Come aveva avvertito Abbanoa con il ripristino del servizio alle 5 del mattino (fino al 10 luglio l’erogazione sarà sospesa alle ore 22 per consentire la ricostruzione delle scorte nei serbatoi, https://www.ortobene.net/nuoro-settimana-niente-acqua-la-notte/), l’acqua in troppi casi arriva con un colore poco invitante. Ecco il post comparso oggi alle 9.30 nel profilo Facebook di Ciriaco Offeddu