Nuoro, riparte la Motorizzazione

Riprende a funzionare l’Ufficio provinciale della Motorizzazione civile di Nuoro da anni interessato da una grave carenza di personale e che si ritrova con un organico di 9 unità. A fare il punto della situazione, con alcune buone notizie è la Cisl Funzione pubblica: da qualche settimana hanno preso servizio in città due giovani ingegneri assunti dalla graduatoria degli idonei di un concorso bandito dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. Altre unità sono state destinate agli uffici locali di Cagliari e Sassari. La Commissione interministeriale ha provveduto a far scorrere la graduatoria permettendo ai primi idonei di iniziare a lavorare al posto di altri, vincitori che però, in precedenza, non hanno accettato l’incarico in Sardegna. Nella struttura di Prato Sardo, inoltre, è stato nuovamente inviato in missione il funzionario, di origini sarde, in servizio alla Motorizzazione di Sondrio che si sta occupando di esami e guide. Nel mentre i due giovani ingegneri verranno istruiti e formati con corsi ad hoc oltre che con la pratica quotidiana. Infine a giorni è attesa la conferma del comando ai due impiegati distaccati dall’Amministrazione provinciale che potrebbero optare per il passaggio definitivo nei ruoli del Ministero. «Questo piccolo ma importante risultato – dice il segretario della Cisl Funzione pubblica Giorgio Mustaro – è merito anche del sindacato che con le sue strutture regionali e nazionali ha saputo far valere a Roma le ragioni di questo territorio».