Nuoro e Mamoiada senz’acqua,squadre al lavoro

Un comunicato di Abbanoa affidato a twitter, introvabile sul sito della società, conferma la rottura della condotta ma non indica quando nei rubinetti di Nuoro e Mamoiada potrà tornare l’acqua. “Questa mattina – sui legge nella nota – si è verificato un improvviso guasto lungo l’acquedotto di Jann’e Ferru, nel ramo che alimenta Nuoro e Mamoiada. La rottura è stata individuata nei pressi della strada provinciale 22 Mamoiada-Orgosolo. Le squadre del pronto intervento di Abbanoa sono già a lavoro per eseguire la riparazione. Il guasto ha comportato l’interruzione dell’approvvigionamento idrico dei serbatoi di Nuoro e Mamoiada. Nel capoluogo, in particolare, è andato in sofferenza il serbatoio di Cuccullio causando cali di pressione e mancanza d’acqua soprattutto nelle zone alte del centro abitato. Col completamento della riparazione sarà riavviato l’acquedotto e di conseguenza saranno rialimentati i serbatoi. In base ai livelli da recuperare, saranno programmate chiusure notturne dell’erogazione. Già dalle scorse settimane . conclude il comunicato dell’ente gestore – i tecnici di Abbanoa avevano avviato una serie di accertamenti sullo stato dell’acquedotto. Il tratto che alimenta Nuoro e Mamoiada è stato interessato in poco più di un mese da ben tre guasti. In precedenza l’ultima rottura risale al 2015”. Gravi i disagi in città per la nuova emergenza amplificata dal caldo afoso che ha colto di sorpresa soprattutto gli operatori commerciali e i gestori di alcuni asili costretti a rimandare i bambini a casa. Ad aggravare i problemi i difetti di comunicazione e la mancanza di notizie certe sulla ripresa del servizio. Nessuna notizia sull’emergenza neanche nel sito istituzionale del comune di Nuoro. Le prime conferme, davanti ai rubinetti a secco sono arrivate dal sindaco di Mamoiada Luciano Barone che ha postato sulla sua pagina Facebook anche la foto pubblicata in questa pagina.

© riproduzione riservata