Nuoro, domani Consiglio comunale

Domani il Consiglio comunale di Nuoro tornerà a riunirsi per esaminare i punti all’ordine de giorno rinviati nella seduta dell’1 aprile rinviati in segno di lutto per il femminicidio di Romina Meloni (https://www.ortobene.net/femminicidio-sospeso-consiglio-comunale/), con una curiosa aggiunta: la necessità di riadottare 9 delibere adottate dallo stesso Consiglio l’11 settembre del 2018 quando in sede di verbalizzazione venne attribuito il voto all’assente Graziano Sotto anziché a Michele Siotto. Un errore materiale non da poco perché quelle decisioni riguardavano gli equilibri di bilancio e le opposte posizioni dei due Siotto, Michele in maggioranza di cui si deve dar atto del voto a favore e Graziano all’opposizione che comunque era in viaggio di nozze e non ha potuto votare. La seduta inizierà comunque in seconda convocazione alle 17 quando bisognerà vedere se dopo i due tentativi andati a vuoto l’8 marzo (https://www.ortobene.net/consiglio-comunale-senza-vice-presidente/) la maggioranza riuscita a trovare i numeri per eleggere il designato Emilio Zola a vicepresidente del Consiglio al posto del dimissionario Graziano Siotto. Per il resto nella seduta – salvo sorprese – si dovrebbero discutere due varianti  ad altrettanti al piano di lottizzazione e votare due mozioni presentate dai sardisti sull’istituzione della Carta Km Zero e del Forum Agricolo e una di sostegno a Radio Radicale per pa prosecuzione della trasmissione radiofonica dei lavori parlamentari.