Numero 29, anticipazioni

L’ultimo numero del settimanale prima della pausa estiva si apre con una riflessione del Vescovo Antonello proprio sul periodo delle ferie, un tempo da non sprecare e nel quale riscoprire il silenzio e la voce del creato per fare pace con se stessi.
La prima pagina ospita però anche la nota della Conferenza episcopale sarda dopo i terribili incendi del fine settimana.
In primo piano la testimonianza della moglie e del figlio del maresciallo Mario Puncioni, vittima a Nuoro di un attentato terroristico nel 1977. Una stagione con cui fare i conti, anche alla luce di recenti fatti tra la Francia e l’Italia, e l’occasione per le vittime di avere verità e giustizia.
Verso la festa del Redentore, Nuoro ricorda i cinquant’anni del tragico rogo del Monte Ortobene. Sempre in tema di anniversari, il capoluogo con una mostra al Museo del Costume e la comunità di Orgosolo con un convegno e un’opera del muralista Francesco Del Casino ricordano i sessant’anni dalla presenza in Barbagia di Vittorio de Seta per le riprese di Banditi a Orgosolo.
Nelle pagine della cultura spazio anche alla recensione dell’ultimo libro di Bachisio Bandinu La scena nascosta.
La vita della chiesa diocesana è segnata dalla morte di un altro sacerdote, don Antonio Efisio Falconi, ma anche dalla prossima Pastorale del Turismo che vedrà impegnate le due diocesi in una serie di eventi culturali con un ricchissimo programma.
Dai paesi, infine, il ricordo di Lorenzo Dore e l’iniziativa del sindaco di Onifai che ha deciso di premiare le attività commerciali che faranno a meno delle slot.
Rubriche e commenti completano il numero.
Il prossimo appuntamento con L’Ortobene in edicola è per il primo settembre.

Dalla redazione e dall’amministrazione del vostro settimanale l’augurio per un sereno periodo di riposo.
L’informazione prosegue sul web attraverso i siti diocesidinuoro.it e ortobene.net