Numero 17, anticipazioni

«Curarsi a Nuoro, in città e in provincia, è difficile. Questo è un fatto, anzi è un problema che andrebbe risolto, non solo denunciato. Chi siede in Consiglio regionale, in Giunta, in Comune, non dovrebbe descrivere le difficoltà, dovrebbe proporre e realizzare soluzioni, esattamente ciò che invece non accade». Questo è l’incipit dell’editoriale con cui si apre il nuovo numero del settimanale, è la voce della Chiesa diocesana su un tema di grande attualità.
La visione della sanità del paese in geenerale come prevista nel Recovery Plan e la proposta del ministro dell’istruzione di aprire le scuole anche nei mesi estivi sono oggetto del Primo piano. Nuoro ritorna nelle pagine interne con una inchiesta dedicata all’integrazione dei migranti in città e sulle difficoltà incontrate anche dalle famiglie cosiddette miste che si scontrano con la burocrazia nell’ottenimento dei documenti di permesso e cittadinanza.
La storia della settimana è quella dei fratelli Paddeu di Orani e del loro lavoro nel campo della cucina con i ristoranti aperti a Porto Cervo e Milano.
Ampia pagina culturale con le rubriche curate da Natalino Piras e quelle degli studenti del Liceo Classico di Nuoro.
Nella vita ecclesiale spazio all’Assemblea dell’Azione cattolica con un contributo del presidente diocesano Giovanni Fois ma anche alla “maratona ” di preghiera voluta dal Papa per liberare il mondo dalla pandemia.
Rubriche e commenti completano il numero in edicola, disponibile in edizione digitale e in distribuzione agli abbonati.

© riproduzione riservata