Novena e festa di Nostra Signora delle Grazie

Reso noto il programma della novena e festa dedicata a Nostra Signora delle Grazie. Lo storico appuntamento si ripete in città, come da secoli, in un anno particolare nel quale si festeggia non solo il 40esimo anniversario della consacrazione del santuario di Ponte ‘e ferru, ma anche l’anno dedicato a San Giuseppe. A predicare la novena, che si terrà tra il 12 e il 20 di novembre, sarà padre Francesco Russo degli Oblati di San Giuseppe, mentre le celebrazioni liturgiche si terranno negli orari consueti: alle 6.30, alle 8, alle 9.30, alle 11 e alle 18. Alle ore 16.30 la novena con i ragazzi mentre il rosario meditato è previsto per le ore 6 e le 17.30.
Tanti i temi della predicazione che saranno affrontati nel corso della novena. Si parte venerdì 12, giornata della famiglia, con il tema “La carità è paziente e benevola”. Sabato 13, giornata del lavoro, il tema è “La carità non è invidiosa, non si vanta, non si gonfia di orgoglio”. “La carità non cerca il proprio interesse” è il tema di domenica 14, giornata dei malati, mentre lunedì 15, giornata del volontariato, si parlerà della “Carità che non si adira, non tiene conto del male ricevuto”. “La carità non gode dell’ingiustizia ma si rallegra della verità” è il tema di martedì 16 nel corso della giornata della carità. Nella giornata dei religiosi, mercoledì 17, “La carità tutto scusa”. Giovedì 18, giornata delle vocazioni e degli educatori, si parlerà de “La carità tutto crede”, ancora venerdì 19, “La carità tutto spera”, nella giornata della misericordia. Infine, sabato 20, “La carità tutto sopporta”,
nella giornata missionaria.
Domenica 21 novembre, solenne festa di Nostra Signora delle Grazie. Alle 6.30 la Messa per i benefattori vivi e defunti del Santuario, alle 8 la celebrazione presieduta dal superiore provinciale dei giuseppini, padre Fiorenzo Cavallaro, alle 9 la Messa celebrata dai sacerdoti nuoresi. Alle 11 Messa solenne presieduta dal vescovo di Nuoro Antonello Mura e concelebrata dal capitolo della Cattedrale, dai parroci della città e dai sacerdoti, alla presenza di autorità civili e militari, con l’offerta dei ceri votivi da parte dell’amministrazione comunale. Altre celebrazione alle 12.45, alle 16.30 i vespri, la processione e benedizione eucaristica, ultime Messe alle 18 e alle 19.

© riproduzione riservata