“No dipendenze day”

Sensibilizzare l’opinione pubblica sulla reale situazione nel territorio sardo e i giovani studenti delle scuole primarie e secondarie sul fenomeno delle dipendenze: questo il duplice obiettivo dell’Associazione Sport e Salute che per il decimo anno consecutivo promuove la campagna di prevenzione e sensibilizzazione contro le maggiori dipendenze. Venerdì 7 maggio, grazie all’impegno della Presidente dell’Associazione Annalisa Pusceddu (e al sostegno economico della Fondazione di Sardegna, Diocesi di Nuoro/Lanusei, Enti pubblici e sponsor privati) si svolgerà a Monserrato una giornata-evento di respiro nazionale dal titolo “nodipendenze day”.
Dalle 9.30 sul palco del Teatro Moderno, in via XXXI Marzo 1943, si terrà – si legge in un comunicato dell’associazione culturale Sport e salute – il primo esperimento assoluto di mettere in rete tante scuole di tutto lo Stivale per far conoscere ai bambini più o meno grandi le problematiche relative alle dipendenze. Un percorso riservato fino alle 13.00 agli alunni del quarto e quinto anno delle scuole primarie, con un collegamento esclusivo.
Previsti, solo per l’ambito regionale, i collegamenti attraverso la piattaforma con ben 50 Istituti scolastici della Sardegna, oltre agli Istituti della Penisola che hanno già dato la loro disponibilità a partecipare. Sotto la regia di Roberto Betocchi, conduttore e organizzatore della giornata, si alterneranno davanti ai bimbi e ragazzi esperti del settore e professionisti che affronteranno le tematiche: ci sarà il contributo dell’attore Gianluca Medas che raccontando la città di Tablet spiegherà cosa dovranno fare i bimbi nelle classi, lo psicologo Simone Gargiulo e l’ex agente di Polizia Pierluigi Sanna, gli psichiatri Luca Floris e Rossella Sitzia, il biologo nutrizionista Francesco Brai e la docente di Motoria Gabriella Serri.
Dalle 15.00, invece, spazio alla diretta streaming sui canali facebook e youtube #nodipendenze. E se per le scuole elementari gli argomenti sono il fumo e la dipendenza da Tablet e Smartphone, per i più grandi al centro del dibattito ci saranno alcool, droga e gioco d’azzardo.
Nutrito e altamente qualificato anche il gruppo di interventi previsti nel pomeriggio: parleranno infatti  Maria Teresa Coradduzza, Psicoterapeuta, Chiara Obino, Campionessa del mondo di Apnea Outdoor, Don Michelangelo Dessì, Direttore Istituto Salesiano Don Bosco di Cagliari, Corrado Sorrentino, Campione del Mondo di Nuoto, Walter Uccheddu, Campione del Mondo di Ciclismo su pista e su strada.
A loro si aggiungono Graziella Boi, Psichiatra Direttore salute mentale e dipendenze dell’ATS Sud Sardegna, Angela Quaquero, psicoterapeuta e Presidente Ordine degli Psicologi dell’Isola, Giovanni Biggio, Neuropsicofarmacologo e l’oculista Sergio Solarino.