Minori in affido: «La Sardegna sia trasparente».

«Chiediamo maggiori controlli e soprattutto un monitoraggio del quadro attuale, perche’ sugli affidi di minori in Sardegna ci sia la massima trasparenza». Così la consigliera regionale del M5s, Carla Cuccu, in un’interpellanza depositata oggi e, spiega, «dopo gli inquietanti esiti della recente inchiesta avviata dalla Procura di Reggio Emilia sui presunti affidi illeciti a Bibbiano». Per Cuccu è necessario disporre di dati e report «che possano definire e monitorare la situazione degli affidi familiari e il funzionamento delle strutture di accoglienza nella nostra isola. Occorre trasparenza nell’individuazione della famiglia affidataria o della struttura ospite, ma anche controlli capillari sulle condizioni in cui versano effettivamente i minori allontanati dalle proprie famiglie».

Le condizioni di indigenza, sottolinea la consigliera di opposizione, «non possono essere un ostacolo al diritto dei bambini di crescere con le loro mamme e i loro papà. L’affidamento deve essere l’extrema ratio di un percorso di sostegno ai genitori. Servizi sociali, Stato e Regione devono collaborare e contribuire a promuovere una politica responsabile sul tema dell’affidamento familiare. Caratteristiche fondamentali dell’affidamento familiare sono la temporaneità, il mantenimento dei rapporti con la famiglia d’origine e il rientro nella stessa. Il fine è sempre e solo uno: la ricostruzione della famiglia nella sua globalità e la sua riunificazione, nell’interesse del minore stesso». Con l’interpellanza Cuccu chiede al presidente Christian Solinas e all’assessore alla Sanità, Mario Nieddu, se la Regione disponga di un quadro dettagliato che comprenda diversi dati: numero dei bambini attualmente allontanati dalla famiglia di origine e per quale durata, tipologia di affidamento extra familiare (famiglia affidataria, singola persona, comunità di tipo familiare e istituto di assistenza pubblico o privato), eventuali esiti positivi di rientro del minore nella famiglia di origine e il numero dei controlli attivati dagli enti locali negli ultimi cinque anni.
(Api/ Dire) 14:27 07-08-19 NNNN

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn