Meteo, allerta di criticità ordinaria

Allerta meteo di criticità ordinaria (gialla), con una possibile evoluzione più negativa, per rischio idrogeologico nelle prossime 24 ore è stata diramata oggi dalla Protezione civile regionale «sulla base degli ultimi aggiornamenti dei modelli meteorologici di riferimento, si prevede dalle prime ore di domani (19/09/2018) il rapido approfondirsi di una circolazione ciclonica chiusa sul mar Tirreno prospicente la Sardegna sulla quale determinerà precipitazioni convettive anche intense. Il fenomeno potrebbe interessare anche il settore orientale dell’isola a causa di possibili sconfinamenti dal mare». Per domani, quindi, sono previsti temporali nei bacini del Flumendosa-Flumineddu e della Gallura, dal sud al nord della Sardegna. «Da mercoledì 19, sin dalle prime ore del mattino, sulla fascia costiera orientale della Sardegna saranno possibili temporali isolati o sparsi anche di forte di intensità», fa sapere ancora la Protezione civile regionale sottolineando che «i fenomeni saranno accompagnati anche da improvvise raffiche di vento, seppure di breve durata», ma avvertendo che in base alle condizioni meteo saranno valutate eventuali estensioni dell’allerta. SardegnaArpa prevede per domani «Cielo nuvoloso con precipitazioni da isolate a sparse prevalentemente a carattere di rovescio o temporale con cumulati che potranno essere moderati sul settore orientale. Temperature: minime in lieve calo, massime senza variazioni di rilievo. Venti: deboli con componente prevalente da Nord-Est. Mari: poco mossi o mossi. Giovedì 20 settembre: Cielo nuvoloso con precipitazioni isolate prevalentemente a carattere di rovescio o temporale sul settore orientale con cumulati deboli.Temperature: stazionarie. Venti: deboli variabili. Mari: poco mossi o mossi». Gli esperti dell’Ufficio meteo dell’Aeronautica di Decimomannu interpellati da Ansa Sardegna  spiegano che «correnti umide occidentali e sud occidentali di origine atlantica favoriscono infiltrazioni di aria umida e fredda in quota e danno vita alla formazione di celle temporalesche. Finora hanno interessato la parte occidentale e centro-occidentale della Sardegna, quindi si estenderanno alle coste orientali nella prima parte della giornata per poi toccare l’area centrale e l’entroterra, raggiungendo Barbagia, Gallura, Sarcidano e Campidano. Stessa situazione si avrà nella giornata di giovedì 20. Lieve attenuazione venerdì 21».

:

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn