Mense dei poveri esenti dalla Tari, opposizioni contrarie

Il Consiglio comunale di Nuoro è riuscito a spaccarsi stamattina anche sull’esenzione della Tari (Tariffa rifiuti) per le mense dei poveri (vedi https://www.ortobene.net/mense-dei-poveri-esentare-dalla-tari/). A favore del provvedimento hanno votato 13 consiglieri di maggioranza (assenti  i due consiglieri de «La città in Comune” Francesco Fadda Paolo Manca, quindi ancora in rotta con la maggioranza), contro gli otto consiglieri di opposizione secondo i quali per l’esenzione non basta il voto del Consiglio su una mozione ma è necessario cambiare il regolamento. Hanno votato contro Basilio Brodu, Gianpiero Gusai, Antonio Nicola Porcu, Leonardo Moro, Tore Sulas, Mara Sanna, Peppe Montesu e Pierluigi Saiu. Dopo la votazione la segreteria politica di “Ripensiamo Nuoro” con i consiglieri Anna Maria Musio e Emilio Zola (foto in alto), firmatari della mozione e l’assessore Marcello Seddone ha firmato un comunicato stampa: «Oggi abbiamo dato un piccolo aiuto in un mare di bisogno. Ringraziamo la maggioranza del Consiglio comunale che ha sostenuto l’iniziativa di esentare dalla Tari le mense dei poveri. Prendiamo atto con dispiacere della scelta della minoranza di votare contro», sottolinea “Ripensiamo Nuoro”: «L’unica cosa importante per noi sono i risultati e non i tecnicismi in cui eccelle il bravissimo Pierlugi Saiu, soprattutto se si usa strumentalmente un fondamentale ed irrinunciabile servizio a favore dei poveri per far saltare altre delibere». Il Consiglio è ancora in corso e deve votare il provvedimento generale per le tariffe Tari 2018.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn