Mamoiada, mostra sui fuochi di Sant’Antonio

Inagurata lo scorso 16 gennaio uan mostra fotografica sulla festa di Sant’Antonio al Mamu, Museo delle Maschere Mediterranee di Mamoiada. L’esposizione resterà aperta per un mese sino al 16 febbraio, dopo l’apertura ufficiale del Carnevale barbaricino. “Questa mostra -dicono gli organizzatori- nasce dall’incontro tra Mamoiada ed un gruppo di nove fotoamatori di Castelfiorentino (FI), arrivati in Sardegna spinti dal desiderio di conoscere più da vicino gli antichissimi riti e tradizioni legate alla festa di S. Antonio Abate.Approcciandosi con dovuta attenzione e grandissimo rispetto i fotografi sono stati rapiti dall’atmosfera magica e misteriosa dell’evento, colpiti dai racconti e dalla cordialità degli abitanti, conquistati dal calore e dalla fierezza di quest’ultimi, inebriati dai suoni, colori, odori, canti e balli delle gelide notti mamoiadine.
In queste immagini – concludono dal Mamu- ci sono dunque le incredibili emozioni che ha lasciato su di noi la spettacolarità teatrale ed ancestrale del rito dei Mamuthones e Issohadores”.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn