Lute, trenta corsi non solo per la Terza età

Al terzo anno di attività a Nuoro la Lute (libera università della Terza età) dimostra la sua crescita proponendo per il 2019-2020 un’offerta formativa con una trentina di corsi. Un programma, per la prima volta non condizionato dalla carenza di aule e dalle limitazioni orarie, già messo nero su bianco, con un corollario di altre iniziative in fase di organizzazione e possibili piccoli aggiustamenti in corsa, come il corso Assi (attivi, sani, sicuri, insieme) sulla sicurezza, la prevenzione alla salute e la promozione delle relazioni. Variegatele occasioni di crescita messe a disposizione dei 230 soci finora iscritti e dei nuovi aderenti attirati dalle attività proposte dall’associazione presieduta da Eugenia Laria che collabora con la vice Rosamaria Baggiani, il tesoriere Aldo Guiso, la segretaria Maura Murgia e i consiglieri Raffaele Gregu, Marilena Olla, Lucio Piras e Patrizia Selenu.

Le iscrizioni ai vari corsi e alla stessa Lute saranno possibili da lunedì 9 settembre a venerdì 13 nella sede di via Collodi 3 (telefono 0784/1824116, mail lutenuoro@gmail.com) messa a disposizione dal Comune e nello sportello aperto presso la Camera di Commercio secondo gli orari consultabili sul sito www.lutenuoro.it. Questi, comunque, i principali dettagli dell’offerta formativa che sarà completata in corsa da altre iniziative a partire dalle condense nella biblioteca della Camera di commercio “Quattro chicchere con...”

Archeologia, docenti Giuseppe Pisanu e Stefano Giuliani (7 lezioni il giovedì sera, più quattro escursioni a marzo e aprile); astronomia, docente Chiara Porcu (10 lezioni serali il lunedì da febbraio a aprile); calligrafia, docente Roberto Manno (martedì 21 e 28 aprile); laboratorio di ceramicacon Salvatore Marras (30 lezioni il giovedì mattino e pomeriggio da ottobre a maggio 2020); laboratorio di ceramica-modellato-scultura con Antonello Cosseddu  (13 lezioni pomeridiane il lunedì tra gennaio e marzo 2020); laboratorioceramica con la tecnica giapponese Raku curato da Franca Fois i prossimi 11 e 18 maggio; ceramica smalti sette lezioni di Paola Puggioni il mercoledì sera tra gennaio e febbraio 2020; ceramica tornio laboratorio per creare oggetti in argilla col tornio sotto la guida di Antonietta Nieddu (7 lezioni pomeridiane il lunedì tra gennaio e marzo 2020); cestini, storia, tecniche di intreccio e lavorazione guidati da Franca Fois e Franca Rosa Contu (10 lezioni il martedì sera dal prossimo ottobre a dicembre); Crea-Ti-Vita con Monik Takacs  che in 20 lezioni mattutine il lunedì da novembre a aprile guiderà alla scoperta dell’arte come strumento per sviluppare il proprio talento con tecniche di disegno e pittura e l’uso del computer; corso base di cucina con Giampiero Satta che terrà sei lezioni pomeridiane il martedì da ottobre a novembre con la possibilità in seguito di singoli approfondimenti su culurgiones, uova, salse e condimenti, fritture, pasta fresca, pasta ripiena.

Nell’offerta formativa della Lute nuorese non poteva mancare la musica con il corso di didattica musicale e coro che punta anche a creare un’ensemble al termine di 20 lezioni che Marinella Serra condurrà ogni lunedì  sera dal prossimo novembre a aprile 2020; poi il disegno, con 16 lezioni  il mercoledì mattina  da novembre al prossimo marzo: secondo le competenze raggiunte le successive lezioni verranno programmate anche per temi (disegno dal vero di scorci, paesaggi, ritratti e figure). Ancora: corso-laboratorio base di fotografia con Gigi Murru diviso il mercoledì pomeriggio in una parte teorica (inizio il 25 settembre con altri 5 appuntamenti a ottobre) e pratica (sei lezioni tra novembre e dicembre); l’erboristeria “Montricos” curerà  i mercoledì mattina a marzo e aprile 2020 il ciclo di lezioni sulle erbe spontanee (compreso l’utilizzo in cucina) e il martedì mattina tra i prossimi novembre e dicembre di fitocosmesi(estratti vegetali, problemi e rimedi cutanei).

Toccherà invece a Bastiana Madau guidare gli allievi in un laboratorio di lettura-scritturaincentrato sull’autobiografia il pomeriggio di cinque sabati tra novembre e dicembre 2019. Per quanto riguarda le lingue, Hussain Noureldin Mohamed tra i prossimi ottobre e novembre terrà nel pomeriggio otto lezioni per familiarizzare con l’arabo; Ida Stroppolo curerà il corso base di francese(33 lezioni il lunedì e mercoledì sera dal prossimo ottobre a febbraio 2020); Silvia Cardia l’approccio alla culturagiapponese(7 appuntamenti il mercoledì pomeriggio tra marzo e aprile del prossimo anno); Giulio Concu il corso-base di lingua inglese ogni lunedì e mercoledì sera (33 lezioni   prossimo 21 ottobre al 26 febbraio 2020); Catherine Doig il corso di inglese di secondo livello(32 lezioni nelle serate di martedì e giovedì dal  22 ottobre al 20 febbraio dell’anno prossimo); Maria Giovanna Biscu il corso di spagnolo di primo livello nelle mattinate di mercoledì e venerdì (32 lezioni dal 23 ottobre al 21 febbraio); nelle stesse date ancora Maria Giovanna Biscu dalle ore 11 alle 12.30 sarà in cattedra per il corso di spagnolo di secondo livello; il primo approccio al tedesco sarà affidato a Beate Langenbach che guiderà 33 lezioni nelle mattinate di martedì e giovedì dal 22 ottobre al 25 febbraio.

Spazio ancora alla manualità con il corso sugli origami che vedrà Silvia Cardiatenere nel pomeriggio del prossimo marzo tenere quattro lezioni sull’antica pratica giapponese di piegare la carta; e alla poesia nuorese da studiare il mercoledì da gennaio a marzo dell’anno prossimo in dieci appuntamenti curati da Giancarlo Porcu. Tra le materie non manca un’attenzione al riciclo con quattro lezioni il martedì mattina tra gennaio e febbraio affidate a Nina Pinna sul recupero dei materiali di scarto per reinventarne l’utilizzo in chiave artistica. Spazio anche alla salute con argomenti spesso trascurati ma importanti come la cura dei piedi (sei lezioni di Maria Antonietta Sotgiu sulla riflessologia plantare il mercoledì mattina a marzo aprile. Ancora arte con due giornate dedicate da Antonello Cosseddu la mattina sabato e domenica 9 e 10 novembre al sand casting (colata di sabbia su pannelli di calcestruzzo), tanto cara a Costantino Nivola, mentre lo stesso Cosseddu sarà il docente del laboratorio di scultura (12 appuntamenti il martedì mattina da marzo a maggio 2020).  Non manca poi la sartoria creativa, ricreare gli abiti con Marie Pinard (sette lezioni il giovedì pomeriggio plasmate a gennaio e febbraio), e i focus culturali sulla storia del cinema affidata a Natalino Piras (cinque sere il giovedì a aprile-maggio) e la storia dell’arte curata da Laura Visentini in sei pomeriggi di martedì a febbraio-marzo.

Di sicuro interesse altri due laboratori proposti dalla Lute: tessitura tenuto da Eugenia Pinna preceduto da una conversazione storica e etnografica di Franca Rosa Contu, che si snoderà in venti lezioni il venerdì mattina da novembre a aprile del prossimo anno; e di teatro con l’attriceMonica Corimbi che per 10 serate il mercoledì da febbraio a aprile 2020 su “libri a teatro – storia in scena”.

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn